Cina F.: Lo Jiangsu di Zhang Changning (34 pt.) batte il Tianjin di Zhu Ting in g.1 di finale scudetto

276
Lo Jiangsu si aggiudica Gara 1 di finale scudetto

Finale 1°-2° posto: Gara 1 (16 dicembre)
Tianjin – Jiangsu 1-3 (18-25, 28-30, 25-23, 19-25) Serie: 0-1
TIANJIN: Li Yingying 29, Zhu Ting 28, Wang Yuanyuan 10, Wang Yizhu 2, Wang Ning 2, Yao Di 2, Meng Zixuan (Lric), Liu Liwen (Ldif); Yu Junwei 3, Li Yanan 0, Yang Yi 0. N.e.: Chen Boya, Chen Xintong.
JIANGSU: Zhang Changning 34, Gong Xiangyu 15, Xu Ruoya 13, Zhou Xinyi 11, Wang Chenyue 10, Diao Linyu 4, Ni Feifan (L); Yang Wenjin 1, Wu Han 0, Yong Le 0. N.e.: Wei Yuxin, Xu Luyao, Jiang Qianwen, Zang Qianqian (L).

JIANGMEN – Trascinato dalla grande prestazione della schiacciatrice della nazionale Zhang Changning (autrice di 34 punti col 44% in att., 6 ace e 2 muri) lo Jiangsu si aggiudica gara 1 di finale scudetto superando in 4 set il favorito Tianjin cui non sono bastati i 28 punti della stella Zhu Ting e i 29 del giovane talento Li Yingying. A fare la differenza in favore dello Jiangsu è soprattutto la correlazione muro-difesa, con il libero Ni Feifan protagonista in secona linea e con la regista Diao Linyu che vince il confronto con la pari ruolo (e “rivale” in nazionale) Yao Di.

LA CRONACA – Il Tianjin parte bene e si porta a +4 sull’11-7, ma poi si inchioda sulla P1 subendo una pesante rimonta da parte dello Jiangsu che sul turno in battuta di Diao Linyu mette a segno ben otto punti consecutivi arrivando fino all’11-15; Zhu Ting e compagne non riescono a ricucire lo strappo e alla fine finiscono per cedere 18-25. Sull’onda dell’entusiasmo del primo parziale lo Jiangsu si porta in vantaggio anche a inizio di 2° set (sul 2-5 nel frattempo entra tra le fila del Tianjin l’opposta-ricevitrice Yu Junwei per una spenta Wang Yizhu), arrivando a un distacco di +6 (12-18 e 13-19): qui comincia la rimonta del Tianjin che pareggia sul 22-22 e supera lo Jiangsu sul 23-22: si va punto a punto, ma alla fine a vincere ai vantaggi è lo Jiangsu grazie a una pipe di Zhang Changning (28-29) cui fa seguito un brutto errore in attacco della centrale Wang Yuanyuan (28-30). Il Tianjin non si arrende e nel 3° set impone il proprio gioco arrivando a un vantaggio di +5 sul 19-14: sul finale del set lo Jiangu tenta la rimonta, ma alla fine a chiudere il parziale ci pensa un potente attacco di Li Yingying (25-23). Il 4° parziale è invece interamente dominato dallo Jiangsu, che arriva a distanziare le avversarie a +8 (7-15 e 8-16); a chiudere il match ci pensa alla fine l’MVP Zhang Changning con due ace consecutivi prima su Yang Yi (subentrata sul 6-13 a Yu Junwei) e poi sulla giovane Li Yingying (19-25).

Finale 3°-4° posto: Gara 2 (16 dicembre)
Guangdong – Shanghai 0-3 (23-25, 22-25, 24-26) Serie: 0-2
GUANGDONG: Rabadzhieva 18, Li Yao 18, Guo Huizhen 6, Yu Jiarui 5, Zhang Chunan 4, Zhang Fengmei 1, Song Xinyu (L); Wang Wenhan 5, Sun Yan 1, Wang Min (L). N.e.: Robinson, Zhang Jiaxin, Pi Yanchi.
SHANGHAI: Lippmann 23, Larson 10, Zhang Yichan10, Gao Yi 7, Qin Siyu 5, Bian Yuqian 0, Wang Weiyi (L); Xu Xiaoting 1, Ouyang Qianqian 0, Zhong Hui 0. N.e.: Zhang Yuqian, Zhang Lei, Yang Jie, Chen Ruiqi (L)

Giocata questa mattina anche Gara 2 della finalina per la terza posizione: ad aggiudicarsi la medaglia di bronzo è lo Shanghai di Lippmann (top scorer del match con 23 punti) e Larson, vincente nuovamente in 3 set sul Guangdong di Rabadzhieva e dell’acciaccata Robinson (rimasta in panchina).

Programma Finale 1°-2° posto
Gara 2 (17 dic): Tianjin – Jiangsu
Ev. Gara 3 (18 dic): Tianjin – Jiangsu

Formula
Semifinali dal 12 al 14/12 (al meglio delle 3 partite). Finale 1°-2° posto tra il 16 e il 18/12; finale 3°-4° posto tra il 15 e il 17/12 (sempre al meglio delle 3 partite).

Sostieni Volleyball.it