Cina F: Scudetto al Tianjin di Zhu Ting. 3-1 al rimaneggiato Jiangsu

341

Finale 1°-2° posto: Gara 3 (18 dicembre)
Tianjin – Jiangsu 3-1 (25-16, 23-25, 25-21, 25-21) Serie: 2-1 rivediamola
TIANJIN: Li Yingying 30, Zhu Ting 26, Chen Boya 13, Wang Yuanyuan 5, Wang Ning 3, Yao Di 2, Meng Zixuan (Lric), Liu Liwen (Ldif); Yang Yi 0. N.e.: Wang Yizhu, Chen Xintong, Li Yanan, Yu Junwei.
JIANGSU: Zhang Changning 30, Xu Ruoya 20, Gong Xiangyu 2, Zhou Xinyi 1, Wang Chenyue 1, Wu Han 0, Ni Feifan (L); Xu Luyao 7, Jiang Qianwen 0, Yang Wenjin 0. N.e.: Wei Yuxin, Diao Linyu, Yong Le, Zang Qianqian (L).

JIANGMEN – Nessuna sorpresa nella gara decisiva della finale del campionato cinese femminile. Sospinto dai 12 muri di squadra (contro i 4 delle avversarie) e dagli attacchi delle solite Zhu Ting (26 pt.) e Li Yingying (30 pt.) il Tianjin supera in 4 set il rimaneggiato Jiangsu (che riesce a recuperare la centrale Wang Chenyue ma non la regista Diao Linyu, infortunatasi alla caviglia nel match di ieri) e si conferma campione di Cina per il secondo anno consecutivo rispettando così i favori della vigilia. Per il Tianjin si tratta del 13° scudetto della propria storia dopo il 1° vinto nel 2003. Allo Jiangsu, che a sorpresa decide di schierare al palleggio l’opposta della nazionale Gong Xiangyu (fino a quel momento il secondo miglior terminale offensivo della squadra) al posto della giovane seconda palleggiatrice Yong Le, non basta la buona prova in attacco di Zhang Changning (30 punti col 45% in att.), ben supportata dall’altra schiacciatrice Xu Ruoya (20 punti), mentre la scarsa intesa con la “nuova” regista abbassa notevolmente le percentuali offensive delle centrali (13% per Zhou Xinyi e 20% per Wang Chenyue) e dell’opposta (0% per Wu Han e 27% per la sua sostituta Xu Luyao, subentrata nel corso del 2° set).

LA CRONACA – Il Tianjin impone fin da subito il proprio gioco, portandosi prima sul +5 (9-4 e 14-9) e poi sul +9 (21-12): a chiudere il set (25-16) ci pensa un attacco di Li Yingying. In avvio di 2° set è lo Jiangsu a portarsi in vantaggio, ma il Tianjin impatta sul 10-10: si procede punto a punto, quando un pallonetto di Zhang Changning (18-19) e un attacco out di Zhu Ting (18-20) portano lo Jiangsu di nuovo in vantaggio: Gong Xiangyu e compagne conservano il vantaggio fino alla fine, quando un errore in battuta di Chen Boya porta le squadre sull’1-1. L’avvio di 3° parziale si gioca punto a punto, finché il Tianjin si porta a +4 sul 14-10 e a +5 sul 21-16: a chiudere il set ci pensa un attacco di Zhu Ting (25-21). Nel 4° set il Tianjin conquista subito 6 punti consecutivi e poi si porta a +7 sul 12-5: lo Jiangsu ricuce le distanze portandosi fino a -1 sul 15-14 e 20-19 (sul 16-14 nel frattempo Zhang Changning è costretta a lasciare il campo per un fastidio al ginocchio sinistro, salvo poi rientrare sul 18-16), ma 4 punti quasi consecutivi del Tianjin portano il Tianjin sul +4 (24-20). Un muro di Yao Di su Xu Ruoya segna la fine del match e assegna lo scudetto a Zhu Ting e compagne.

Formula
Si è giocato al meglio delle 3 partite.

Sostieni Volleyball.it