La grinta di Carrilo, anche oggi leader in campo
CINA – Si sono giocate ieri Gara 1 di finale scudetto (tra il Tianjin di Carrillo e Yaneva e lo Jangsu di Hui Ruoqi e Zhang Changning) e Gara 2 della finalina per il 3° posto (tra le campionesse in carica del Bayi e le vicecampionesse dello Shanghai di Pavan e Usic).

In gara 1 di finale scudetto il Tianjin di Wei Qiuyue (non a referto), Carrillo e Yaneva approfitta del fattore campo e sconfigge in 4 set lo Jangsu delle nazionali Hui Ruoqi e Zhang Changning, portando così la serie sull’1-0.

A fare la differenza in favore delle padrone di casa, oltre ai 28 punti della solita Carrillo, è stata l’ottima regia della palleggiatrice Yao Di (MVP ai Mondiali U23 vinti in Messico nel 2013), che vince dunque il confronto con la pari ruolo Diao Linyu. Ennesima prova opaca invece per la schiacciatrice bulgara Yaneva, sostituita già all’inizio del secondo set (dopo aver perso il primo abbastanza nettamente) dalla più positiva Li Jing.

Per quanto riguarda lo Jangsu, che ha schierato la formazione tipo con Changning in banda e la giovanissima Xiangyu (classe 1997) opposta (solo qualche scampolo di gioco per la capitana della Cina Hui Ruoqi), non sono bastati i 21 punti a testa delle due attaccanti cinesi.

Dopo il rapido 3-0 di gara 1, lo Shanghai di Pavan (13 pt) e Usic (11 pt) si aggiudica in soli tre set anche gara 2 della finalina per il 3° posto. Per Bayi Army, sempre privo della forte centrale della nazionale Yang Junjing, determinanti in negativo sono state le deficitarie percentuali offensive della schiacciatrice Liu Yanhan.

Finale 1°-2° posto: Gara 1 (16 gennaio)
Tianjin – Jangsu 3-1 (18-25, 25-16, 34-32, 25-18) Serie 1-0
Tianjin: Yao Di 7 (P), Carrillo 28 (OPP), Yaneva 3 (S), Chen Liyi 14 (S), Zhang Xiaoting 11 (C), Wang Ning 7 (C), Yin Na (L), Liu Liwen (L); Wei Giu n.e. (P), Li Jing 7 (S), Wang Qian n.e. (S), Wang Jiamin n.e. (C).
Jiangsu: Diao Linyu 4 (P), Gong Xiangyu 21 (OPP), Zhang Changning 21 (S), Xu Ruoya 17 (S), Jang Qianwen 7 (C), Wang Chenyue 4 (C), Chen Zhan (L); Zhao Jingxue 1 (P), Li Hui 0 (P), Hui Ruoqi 0 (S), Zhai Tingli n.e. (S), Wang Tingting n.e. (C).

Finale 3°-4° posto: Gara 2 (16 gennaio)
Shanghai – Bayi 3-0 (25-23, 25-20, 25-23) Serie 2-0
Shanghai: Ji Xioachen 2 (P), Pavan 13 (OPP), Usic 11 (S), Zhang Yichan 12 (S), Zhu Huijing 8 (C), Xu Jiujing 7 (C), Wang Weiyi (L); Bian Yuqian 0 (P), Zhang Lei 0 (OPP), Yang Jie 0 (S), Qin Siyu n.e. (S), Ma Yunwen n.e. (C).
Bayi Army: Shen Jingsi 1 (P), Wang Qi 9 (OPP), Liu Yanhan 9 (S), Wang Yunlu 13 (S), Yuan Xinyue 11 (C), Chen Yao 7 (C), Huang Liuyan (L); Fan Linlin 4 (P), Zhu Linfen 1 (OPP), Qi Lin n.e. (S), Wang Yan n.e. (C), Yan Kailun n.e. (C).

Calendario finali
1°-2° posto

Gara 2 (19 gen): Tianjin – Jangsu (Serie 1-0)
Gara 3 (23 gen): Jiangsu – Tianjin
Ev. Gara 4: Jiangsu – Tianjin
Ev. Gara 5: Jiangsu – Tianjin
3°-4° posto
Gara 3 (21 gen): Bayi – Shanghai (Serie 0-2)
Ev. Gara 4: Bayi – Shanghai
Ev. Gara 5: Bayi – Shanghai

Formula finali
Gara 1 e Gara 2 in casa della squadra peggio piazzata; Gara 3 ed eventuali Gara 4 e Gara 5 in casa della squadra meglio piazzata.