Cina: Il Pechino si aggiudica g.1 di finale scudetto con 23 pt. di Kovacevic

372
Marouf guida il Pechino alla vittoria in g.1 di finale scudetto

Finale: Gara 1 (25 marzo)
Beijing – Shanghai 3-2 (18-25, 23-25, 25-15, 25-23, 15-10) Serie: 1-0
PECHINO: Kovacevic 23, Jiang Chuan 21, Wang Dongchen 10, Gu Jiafeng 5, Liu Libin 4, Marouf 2, Han Huangguang (L); Zhang Binglong 7, Kang Kang 0, Liu Ze 0. N.e.: Du Haoyu, Tang Chuanhang, Yang Fan, Shan Qingtao (L).
SHANGHAI: Dai Qingyao 22, Wu Pengzhi 15, Zhang Zhejia 11, Fu Houwen 9, Chen Longhai 6, Guo Cheng 2, Qu Zongshuai (L); Sun Zeyuan 2, Han Tianyi 0, Zhan Guojun 0. N.e.: Tian Cong, Zhang Yichen, Bian Shijie, Ding Hui (L).

QINHUANGDAO – Pronostici rispettati in gara 1 di finale scudetto del campionato cinese maschile: trascinato dagli attacchi di Uros Kovacevic (top scorer del match con 23 punti) e dell’opposto della nazionale Jiang Chuan (21 punti) e ben guidato in regia dal talento Marouf il Pechino la spunta al tie-break (dopo essere stato sotto 0-2) sullo Shanghai campione in carica cui non sono bastati i 22 punti del nazionale Dai Qingyao e i 15 muri di squadra (5 del solito Zhang Zhejia).

Gara 2 in programma domani sempre all’interno della bolla di Qinhuangdao: lo Shanghai dovrà necessariamente vincere da 3 punti (0-3 o 1-3) per confermarsi campione di Cina.

Formula
Finale scudetto giocata su due gare. In caso di una vittoria per parte non ci sarà il golden set, ma si terrà conto del quoziente set e, in seconda battuta, del quoziente punti.

Sostieni Volleyball.it