CINA – Si è giocata questa mattina la 7° e penultima giornata della 2° fase del campionato cinese maschile.

Vittoria come da pronostico per lo Shanghai di Sabbi e Savani (entrambi a quota 14 pt), che complice anche la buona prestazione del centrale della nazionale Chen Longai (12 pt con 4 muri e 3 ace) ha rifilato un secco 0-3 esterno al Bayi del nazionale Zhong Weijun e chiude così la seconda fase (a una giornata dal termine) al secondo posto in classifica.

Dopo aver ottenuto 16 vittorie consecutive in altrettante partite la capolista Pechino incappa nel primo ko stagionale venendo clamorosamente battuto in casa in 4 set dal Sichuan di Lasko (19 pt) e Bartman (12 pt), nonostante i 30 punti di uno scatenato Edgar. Mentre per il Pechino, già matematicamente sicuro del primo posto in classifica, il risultato si rileva ininfluente, per Lasko e compagni si tratta di una vittoria importantissima dal momento che permette loro di qualificarsi alle semifinali con una giornata di anticipo.

Oltre a Pechino, Shanghai e Sichuan, i quarti semifinalisti sono i vicecampioni in carica dello Shandong (formazione che annovera tra le proprie fila buona parte della nazionale), che nel match odierno hanno travolto in 3 set lo Jangsu del nazionale Zhang Chen.

Completa il quadro di giornata il successo casalingo dell’Henan di uno scatenato Cui Jianjun (34 pt per lo schiacciatore della nazionale) ai danni del Fujian.

Risultati 7° giornata (14 gennaio)
Bayi – Shanghai 0-3 (16-25, 22-25, 18-25)
Beijing – Sichuan 1-3 (21-25, 23-25, 27-25, 23-25)
Shandong – Jangsu 3-0 (25-18, 25-18, 25-16)
Henan – Fujian 3-1 (25-21, 23-25, 32-30, 25-19)

Classifica 2° fase*
Beijing 35 (12v-1p)
Shanghai 30 (10v-3p)
Shandong 24 (8v-5p)
Sichuan 23 (8v-5p)
Bayi 18 (6v-7p)
Henan 13 (4v-9p)
Fujian 8 (3v-10p)
Jiangsu 5 (1v-12p)
9°-12° posto
Zhejiang 13 (4v-2p)
Hebei 13 (4v-2p)
Guangdong 6 (2v-4p)
Liaoning 4 (2v-4p)
*La classifica tiene conto del numero delle vittorie e non dei punti.

Formula
Le migliori 4 squadre dei 2 Gruppi della 1° fase formano un’unica Pool a 8 squadre in cui vengono mantenuti i risultati degli scontri diretti della fase precedente; accederanno alle semifinali le migliori 4 squadre della nuova classifica. Le 4 squadre peggio classificate nella 1° fase formano invece una sorta di girone-perdenti a sé stante per decidere i piazzamenti dal 9° al 12° posto.