Cisterna: Falivene, “Inizio complicato dall’infortunio di Sabbi. Pubblico? La Regione manco ci risponde”

194
Gianrio Falivene

CISTERNA – L’avvio di stagione è stato tutto in salita per la Top Volley Cisterna, sia nel campionato di Superlega Credem Banca che nella Del Monte Coppa Italia. Domenica pomeriggio al palazzetto dello sport di Cisterna di Latina (ancora a porte chiuse) è in programma la seconda partita del campionato contro Padova, il match si giocherà alle 18.05 e verrà trasmesso in diretta Rai.

“Questo avvio di stagione è stato complicato per noi, l’infortunio di Giulio Sabbi e altri guai fisici che abbiamo subìto, ci hanno creato più di qualche problema durante la preparazione atletica in cui abbiamo reagito male al lungo stop e allo stesso tempo non abbiamo avuto la possibilità di effettuare allenamenti congiunti come invece hanno potuto fare le squadre del nord, più vicine tra loro, alzando di fatto il loro livello di gioco. Non si tratta di scuse ma della realtà dei fatti, di certo mi aspetto che la squadra possa risollevarsi presto perché in questi momenti di difficoltà deve uscire fuori il nostro carattere – ha chiarito il presidente Gianrio FaliveneL’accesso dei nostri tifosi al palazzetto? Non abbiamo ancora novità, abbiamo fatto le nostre richieste nei tempi corretti e con il giusto anticipo ma la Regione Lazio non ci ha risposto: penso che siamo talmente figli di un Dio minore che al calcio è stato concesso l’accesso, seppur in misura molto ridotta, del pubblico mentre a noi non ci è arrivata nemmeno una risposta alle nostre richieste. Siamo convinti che vadano rispettate le regole e per questo ci siamo attrezzati per gestire gli accessi del pubblico al palazzetto di Cisterna di Latina ma ci saremmo aspettati almeno una risposta. Non hanno avuto nemmeno il coraggio di dirci di no mentre nelle altre regioni gli impianti sono aperti a un numero limitato di persone”.

Sostieni Volleyball.it