Civitanova: Simone Anzani verso la sfida da ex. “PalaPanini vuoto? Esperienza particolare”

60
L'ex Simone Anzani

CIVITANOVA – Simone Anzani tornerà al PalaPanini da rivale. Nell’anticipo a porte chiuse di sabato 31 ottobre (ore 18) contro la Leo Shoes Modena, match valevole per l’8. giornata di andata della Regular Season di SuperLega Credem Banca, il centrale comasco della Cucine Lube Civitanova sfiderà ancora il club per cui murava nella stagione 2018/19. A soli 9 punti dai 1500 in Regular Season, a 4 punti dai 1900 in carriera, a 2 muri dai 600 e a 2 ace dai 100, l’atleta biancorosso vive serenamente la vigilia e vuole imporsi in trasferta. 
“Fa piacere giocare con la propria ex squadra perché riaffiorano i ricordi di quel periodo. Sarà particolare vedere il PalaPanini senza pubblico, anche se siamo abituati a giocare con pochi spettatori o a porte chiuse e andremo lì per vincere. Il fatto che la partita sia stata anticipata al sabato non ci disturba, è un allenamento in meno sulle gambe, magari saremo più freschi. Modena ha cambiato molto quest’anno e credo che al momento la sua posizione in classifica non sia una sorpresa perché sta oliando i meccanismi di gioco. In ogni caso si confermerà una rivale ostica. Affronteremo dei fuoriclasse: uno dei registi più forti al mondo, Christenson, lo schiacciatore Petric  e il centrale Stankovic, che reputo ancora oggi tra i più forti in SuperLega. Noi siamo all’80% e lavoriamo per giocare a occhi chiusi o quasi nelle fasi calde stagionali. Il nostro rito scaramantico? Fare 18 saluti prima di entrare in campo”. 

Anzani non sarà l’unico ex in campo. Tra gli avversari militano tre vecchie conoscenze della Lube: lo storico capitano biancorosso Dragan Stankovic, il palleggiatore Micah Christenson e il libero Jenia Grebennikov.

Sostieni Volleyball.it