Al Mercato Ortofrutticolo di Treviso 700 mini atleti in campo e le premiazioni delle eccellenze della stagione Tre.Uno

    155

    Dopo tre anni, sono finalmente tornati due tra gli appuntamenti più attesi del volley territoriale di Treviso-Belluno, specialmente per i più piccoli: domenica 12 giugno, al Mercato Ortofrutticolo di Treviso, Fipav Tre.Uno ha organizzato infatti la grande Festa Finale del Volley S3 e la Festa delle Premiazioni della stagione 2021/22.

    Una location inusuale quella del Mercato, dopo tante feste organizzate nelle varie piazze del territorio, ma assolutamente d’impatto: sotto alle enormi strutture di copertura (12mila metri quadri), sui circa 30 campi allestiti, hanno giocato con tutto l’entusiasmo del ritrovarsi a giocare finalmente insieme circa 700 piccoli pallavolisti, circondati da centinaia di familiari al seguito. Uno sciame colorato che ha portato una ventata di ottimismo e la gioia che solo i bambini sanno dare. L’ultima festa risaliva al 2019, edizione nella quale i mini atleti avevano affollato Piazza del Popolo a Vittorio Veneto. Oggi si sono tornate a respirare le stesse sensazioni, ma con la consapevolezza di quanto importante siano questi momenti alla luce del brutto periodo che ci stiamo lasciando alle spalle.

    Finito l’evento conclusivo della stagione del volley S3, si è tenuta la Festa delle Premiazioni, nella quale sono state celebrate tutte le squadre, le società, gli allenatori e gli arbitri che in quest’anno sportivo hanno raggiunto dei traguardi. “Quest’anno abbiamo scelto questa location e devo ringraziare il Presidente di Nordest Mercati Francesco Volpato perché da subito ci ha spalancato le porte di questo suggestivo posto, accogliendoci con entusiasmo e gentilezza – dichiara il numero uno di Fipav Tre.Uno Michele De ContiUn grazie a tutte le commissioni, i selezionatori, i collaboratori che ci sono stati vicini in tanti appuntamenti e soprattutto al mio Consiglio. Penso che al di là dei numeri di questa stagione, più bassi rispetto al periodo pre-covid, il segnale da cui dobbiamo ripartire sono le quasi 150 squadre presenti oggi con il Volley S3 in rappresentanza di 48 società per un totale di circa 700 mini atleti. Le 86 società del territorio con i loro 86 presidenti sono la forza del nostro movimento con i loro volontari – energici, propositivi, efficienti – che macinano ore, giornate e fine settimana per la pallavolo. Ed un ultimo appello alle Amministrazioni Pubbliche, agli imprenditori, ai presidenti di società: guardiamo negli occhi i nostri giovani ed anche se non sono nostri figli, facciamo in modo che possano praticare lo sport – meglio se la pallavolo – a qualsiasi livello, perché dobbiamo credere in questa mission per il loro futuro“.

    Alla presenza del vicesindaco Andrea De Checchi, del consigliere della Provincia di Treviso Claudio Sartor e del “padrone di casa” presidente di Nord Est Mercati Francesco Volpato, è stato premiato l’Imoco Volley, sia per le ben note imprese della prima squadra che di quelle delle giovanili, oro nazionale U18 e bronzo nazionale U16. È stato poi premiato Nicola Negro, per le vittorie ottenute in Brasile con il suo Minas (Superliga e Sul-Americano); il Volley Treviso, per le presenze di U19, U17 e U15 alle Finali Nazionali di categoria, con un bronzo e un argento in bacheca. È stato poi il turno della sempre toccante assegnazione del Premio Sara Anzanello, dato all’atleta della Selezione Territoriale Femminile Benedetta Saccon. Teneri peluche in premio ai bimbi campioni regionali del volley S3 1° livello dell’Academy Sosus Gold.

    È stato poi il momento delle premiazioni alle squadre promosse in prima divisione maschile: Silevolley Casale, Silevolley Casier, Pivato Volley Resanese. Promosse in prima divisione femminile: Volley Club Agordino, Volley Pro Blu Olympo, Pol. Castion.

    Premiata la società Montevolley per aver giocato il maggior numero di gare: ben 370. Celebrate poi le promozioni in serie B Maschile di GS Povegliano Carnio Carrozzeria, in serie C Femminile di I Colori del Volley e in C Maschile di GS Olympo.

    Un presente è stato dato agli allenatori che hanno compiuto 40 anni di carriera, ovvero Renato Barbon, Giulio Carpene, Pietro Coden, Giuseppe Bassanello (39) e agli allenatori che hanno ottenuto i migliori punteggi nei corsi: Veronica Zardo (primo grado 20/21), Eva Bianchin e Linda Martinuzzo (corso allievi 21/22), Chiara Dotto (smart coach) e Andrea Barbon (allievi 19/20).

    Premiati i due atleti delle Nazionali sordi Chiara Cecconi e Lorenzo Cavasin, reduci dalle Olimpiadi Silenziose (argento e bronzo). Promosse in serie D: Asolo Altivole Riese e San Vendemiano (femminile) e Pool Prealpi (maschile).

    Ufficializzate le promozioni a ruolo regionale dei fischietti Giosuè Bergamin, Gianluca Marcon, Leonardo Sartori e premiato lo stesso Leonardo Sartori con il premio Guido Reccchia, consegnato dall’arbitro nazionale ed ex referente arbitri Tre.Uno Umberto Zanussi.

    Premi anche per società che hanno compiuto 50 anni (Giorgione Pallavolo, Pallavolo Conegliano, Polisportiva S. Giustina), 40 anni (Volley Carbonera, Pallavolo Feltre, Polisportiva Biadenese, US Fontane), 30 anni (Pedemontana Volley, Valdobbiadene Volley, Pallavolo Belluno, Volley Bessica, Kosmos, Samarcanda Volley Resanese), 20 anni (Ezzelina Volley Carinatese, Pallavolo Sedico, Alpago Volley Team).

    Promosse in seconda divisione femminile: Cadore Volley, Pallavolo Susegana, Casier Girls, Giorgione Pallavolo, Azzurra Milanese Petroli, Ezzelina Volley Carinatese Gialla, Iperdental Kallima, Pallavolo San Vendemiano, Casier 16 Girls, Hyunday D’Incà Spes Belluno, La Polisportiva Casale U16.

    Sostieni Volleyball.it