B M.: Francesco Ferri, palleggiatore Nova Volley: “Lavoro settimanale e unità d’intenti: ecco la ricetta della Sampress”

    53

    LORETO – Alla vigilia del giro di boa con l’ultimo turno dell’andata che vedrà la Sampress Nova Volley impegnata domenica alle 18 sul campo di San Giustino, i due successi in fila ottenuti nel 2019 hanno dato nuova linfa alle speranze playoff dei ragazzi di coach Giannini saliti a 24 punti ed in scia a Pineto e Fano rispettivamente con 4 e 5 punti in più di Nobili e compagni.

    La vittoria per 3-1 nel derby contro Ancona ha confermato la concretezza di una squadra che sa divertire e divertirsi ma che sa anche essere concreta ed essenziale quando la serata non è particolarmente propizia ricorrendo alle soluzioni offerte da tutto il roster. Francesco Ferri è un’arma tattica importante per il doppio cambio spesso proposto dal tecnico della Nova Volley per sfruttare il suo servizio insidioso e l’affidabilità anche in regia, prezioso anche nell’ultimo successo del 2018 al Palaserenelli contro Monteluce.

    “L’avvio di gara contro Ancona è stato un po’ contratto – ha detto il palleggiatore di Camerano al primo anno in neroverde – ma nel corso della partita abbiamo ripreso a giocare palla su palla conquistandoci i tre punti. Ci aspettavamo una partita di questo tipo ed il lavoro in palestra ha pagato bene. La squadra si sta presentando bene sia in campo che in spogliatoio e queste prime partite del 2019 lo dimostrano, evidenziando la nostra grande determinazione”.

    Tutto fila liscio in casa Sampress ed il gruppo si conferma molto coeso. Proprio come nel caso del match di Bari, a San Giustino la trasferta sarà densa di insidie. “Occorre preparare al meglio anche questa partita – insiste Ferri – sia perché la classifica li vede con due punti di ritardo da noi, ma soprattutto perché sugli altri campi si giocheranno partite che mi augurano possano muovere la classifica a nostro vantaggio”. Chiaro il riferimento agli altri due big match della 13’ giornata: Bari-Pineto e Fano-Foligno.

    “Per noi è importante chiudere con il miglior risultato possibile questo girone di andata che ci ha sicuramente visto come protagonisti, anche se col piccolo rammarico di aver lasciato qualche punticino per strada” – ha aggiunto l’ex regista di Collemarino, Ankon, Offagna e Osimo. Arrivato in punta di piedi in estate, società e squadra ne stanno apprezzando le qualità tecniche e caratteriali.

    “Sono molto felice di questa opportunità e di come sta andando la stagione. Si lavora sodo e lo staff tecnico pretende giustamente molto ad ogni allenamento considerando che rappresentiamo una piazza storica del volley come Loreto ma c’è grande disponibilità nel gruppo e si sta bene insieme. Questo mix è fondamentale per ottenere buoni risultati”.

     

    Sostieni Volleyball.it