B M.: Sampress Nova Volley Loreto – La Nef Libertas Osimo 3-2

    SAMPRESS NOVA VOLLEY LORETO – LA NEF LIBERTAS OSIMO 3-2
    SAMPRESS NOVA VOLLEY LORETO: Caciorgna 4, Pasquali 13, Cremascoli 5, Stoico 6, Torregiani, Alessandrini 9, Palazzesi 0, Carletti (L2), Ferri 0, Dignani (L), Spescha 19, Mazzanti 2, Nobili 15. All. Giannini
    LA NEF LIBERTAS OSIMO: Pettinari 5, Carletti 0, Silvestroni 1, Paolucci 0, Massaccesi 10, Bruschi 14, Gagliardi 0, Pace (L), Rossetti 20, Stella 10, Gatto 5. All. Masciarelli
    PUNTEGGIO: 25-21; 22-25; 25-16; 22-25; 15-11
    ARBITRI: Polenta e Candeloro

    LORETO – Ha vinto Loreto in campo e sugli spalti. Di fronte ad una cornice di pubblico da serie A, la Sampress Nova Volley ha fatto suo il derby imponendosi al tie-break dopo oltre 2 ore di battaglia nella quale le due squadre si sono affrontate con tutte le armi a disposizione.

    Ha prevalso la Sampress che ha inferto la prima sconfitta stagionale agli osimani tornando al contempo al successo dopo lo stop subito a Bari. Per Loreto è una prova di maturità superata rimanendo sempre attaccati alla partita anche nei momenti di difficoltà. Peccato il finale del tiebreak nel quale gli ospiti si sono innervositi ricevendo due cartellini rossi nella stessa azione. Senza questo episodio anche il finale sarebbe stato probabilmente più equilibrato.

    In avvio di gara coach Giannini ha preferito Pasquali a Mazzanti e il centrale ascolano è stato grande protagonista con ben 6 muri realizzati e 2 aces e una prestazione di grande sostanza. Bene tutti in casa Sampress a partire dal capitano Paco Nobili che ha dato sicurezza alla ricezione oltre a 15 punti complessivi compresi 2 aces. Per gli ospiti si attendeva l’esordio di Baldoni invece non ancora a disposizione. Il solo Rossetti e la solidità in ricezione e difesa di Pace non sono bastate.

    Avvio con Osimo avanti poi il break dei padroni di casa e sorpasso sul 9-7. Il turno al servizio di Pasquali ha consentito di allungare ancora con la chiusura firmata Stoico. Nel 2’ set è la La Nef a partire forte. Giannini inserisce Caciorgna per Alessandrini per rinforzare la 2’ linea. L’ace di Cremascoli pareggia a quota 11 ma Osimo allunga nuovo. Nobili chiude lo strappo a quota 21 poi la Sampress si blocca di nuovo e il muro di Gatto chiude 22-25. Nel 3’ set c’è quasi solo Loreto in campo che parte 5-0. Entra Pettinari per Silvestroni tra gli ospiti ma la Sampress domina e chiude 25-16 col servizio out di Stella. Nel 4’ è battaglia punto a punto. Osimo allunga a 12-15 ma Loreto non molla e Mazzanti, subentrato a Stoico, firma l’ace del 22-22. Nel finale la Libertas è più incisiva e chiude 22-25.

    Al tiebreak, il 1° stagionale per entrambe, la spunta Loreto che fa sempre corsa di testa. Al cambio di campo è avanti 8-5 e sembra poter guidare. Poi l’episodio sul 10-7 che ha fatto saltare i nervi agli osimani con due cartelloni rossi nella stessa azione. Sul 12-7 il match è quasi chiuso. La firma finale è di Simone Spescha per il 15-11 che fa esplodere il Palaserenelli. I tanti che hanno risposto alla chiamata del fascino del derby sicuramente torneranno perché hanno vista una Sampress giovane, sbarazzina e di talento, capace di giocare una buona pallavolo nella settimana nella quale la società ha ricevuto la Certificazione di Qualità Argento per l’attività giovanile a livello maschile e femminile.

    Sostieni Volleyball.it