B1 F. Gir. C. 13. giornata. Eurosped Numanablu Conero Planet Ancona – Lucky Wind Trevi 0-3

    EUROSPED NUMANABLU CONERO PLANET ANCONA – LUCKY WIND TREVI 0-3 (18-25 15-25 17-25)
    EUROSPED NUMANABLU CONERO PLANET ANCONA: Alessandrini 10, Penna 1, Giuliodori 6, Canonico 5, Rapisarda 3, Brutti (L), Giombini 10, Vescovi ne, Borgognoni, Malatesta. All. Bacaloni
    LUCKY WIND TREVI: Della Giovampaola 3, Tiberi 1, Monaci 4, Roani 11, Capezzali 14, Cruciani 8, Cappelli 13, Ciancio (L), Casareale ne, Patasce ne. All. Sperandio
    ARBITRI: Di Virgilio e Tramba

    ANCONA – Non è bastato l’entusiasmo e la voglia di lottare ad una generosa Eurosped per tornare a muovere la classifica. Troppo superiore il valore tecnico delle ospitei con l’ex Lardini Cappelli, l’esperta Roani, le ottime Capezzali e Ciancio a mostrare, fin dall’avvio, di non volersi concedere distrazioni.

    Per una Conero ancora priva di Bellucci e costretta a rinunciare anche ad Elisa Marcelletti infortunata, scelte obbligate per coach Bacaloni con linea di ricezione inedita composta da Penna, Giombini e Brutti. Avvio deciso delle ospiti in controllo nonostante qualche errore e vincenti 18-25 senza troppe difficoltà con l’opposta mancina Capezzali a chiudere la contesa.

    Nel 2. set il match è equilibrato fino al 9-9 poi Trevi alza i giri a muro e in difesa e per la Conero, nonostante i timeout di Bacalano e l’ingresso di Borgognoni per Penna, è l’ace di Della Giovampaola a chiudere 15-25.

    Alla ripresa la Conero prova a crederci e parte forte. Giombini firma 5 punti ed il suo muro porta l’Eurosped addirittura sul +4 (11-7) tanto che il coach ospite Sperandio chiama il primo ed unico timeout del suo incontro. Evidentemente tocca le corde giuste perché la squadra riprende a macinare il suo gioco. Cappelli e Capezzali sono rebus irrisolti per il muro dorico e il block-in di Della Giovampaola chiude il match.

    Applausi a fine gara, comunque, per Alessandrini e compagne che non hanno lesinato l’impegno. Sabato a Macerata altro match proibitivo in casa della capolista Roana.

    Nella foto coach Bacaloni a confronto con Sara Giuliodori

    Sostieni Volleyball.it