B1f A: La Chromavis Abo non vuole rallentare: arriva Garlasco

    Nella foto Molaschi, il gruppo della Chromavis Abo

    OFFANENGO – Una missione ancora da portare a termine, con tre fasi da completare prima di tirare le somme. Dopo aver agganciato il tanto ambito terzo posto nello scorso week end, la Chromavis Abo non ha alcuna intenzione di fermarsi nel campionato di B1 femminile, dove domenica alle 18 al PalaCoim di Offanengo ospiterà le pavesi del Volley 2001 Garlasco, a un passo dalla retrocessione matematica.

    Grazie al 3-2 di sabato scorso a Palau, la formazione di Leo Barbieri (quattordici vittorie nelle ultime quindici partite, unico ko a Lecco) è approdata alla terza posizione, l’ultima utile in chiave play off. Le neroverdi cremasche sono a quota 48 punti in compagnia di Don Colleoni e Florens Re Marcello Vigevano; rispetto a quest’ultima formazione, Offanengo e le bergamasche hanno due vittorie in più (17 a testa contro 15), mentre Porzio e compagne staccano attualmente anche Trescore grazie a un miglior quoziente set, frutto di uno stesso numero di frazioni vinte (57) e di tre parziali persi in meno (28 a 31).

    Per la prima volta nella stagione, dunque, la squadra di Leo Barbieri può determinare (avversari di turno permettendo) il proprio destino dopo un’esaltante rimonta, ancora da coronare. Una alla volta, come sempre, pensando alla propria pallavolo e rispettando l’avversario che si presenta dall’altra parte della rete.

    “Garlasco – spiega Barbieri – ha un buon potenziale soprattutto in attacco, potendo contare su molte soluzioni variabili. Con l’arrivo di Cagnoni ruota spesso cinque laterali e varia così le formazioni, alternando Fragonas e Sgherza da opposta. Questo la rende difficile da studiare e dovremo essere pronti a lavorare con attenzione valutando lo schieramento che proporrà. Per quanto ci riguarda, abbiamo sempre un livello di stress molto alto, ma siamo abituati da tempo e comunque ora questo fattore esiste per tutte le squadre che si giocano un obiettivo. Siamo contenti della prestazione di sabato scorso a Palau, perché oltre alla vittoria ci abbiamo messo molto carattere. Siamo forti nei momenti decisivi e nelle azioni lunghe e non è facile affrontarci”.

    L’AVVERSARIO – Il Volley 2001 Garlasco occupa la penultima posizione con 11 punti, a -2 dal Lurano e a otto lunghezze dalla zona salvezza, inaugurata dal Parella Torino alla quart’ultima piazza. Rispetto alla sfida d’andata, la compagine pavese arriverà al PalaCoim con alcune novità: in primis, in panchina non c’è più Francesco Mussa, tecnico piemontese che ha passato il testimone a Marco Fumagalli, già nei quadri della società dove in precedenza ha allenato il team maschile. In campo, invece, si registra il ritorno della schiacciatrice Lucia Cagnoni, già sfidata l’anno scorso con Garlasco e quest’anno all’andata con la maglia della Scuola del Volley Varese. Nel reparto laterale spiccano anche Elisa Fragonas (nello scorso anno in A2 a Collegno) e Alessia Sgherza (già in A2 a San Giovanni in Marignano e Caserta).

    “Abbiamo pagato un avvio di stagione – spiega Fumagalli – che ha tolto molte sicurezze alle atlete, trasformandosi anche in fragilità tecniche. Nel rinnovamento radicale è mancato forse qualche appiglio di esperienza, poi i primi risultati non hanno aiutato a innescare quell’entusiasmo prezioso per un gruppo giovane. Ora cercheremo di onorare gli ultimi impegni nel modo più dignitoso e coretto possibile, magari cercando di conquistare il terz’ultimo posto”. Quindi aggiunge. “Offanengo forse è la squadra più attrezzata del girone, molto competitiva. Fisicamente è la più performante e tecnicamente ha sicuramente doti importanti; inoltre, credo abbia le giocatrici in grado di emergere in questo periodo della stagione. Domenica noi partiremo con lo svantaggio del pronostico, ma cercheremo comunque di fare una buona prestazione, che recentemente in alcune occasioni c’è stata, ma non nell’ultimo turno contro Albese”.

     

    Sostieni Volleyball.it