B1f A: Leonardo Barbieri debutta con un successo alla guida della Chromavis Abo: 3-0 alla Scuola del Volley

    150
    Nella foto Paleari, la gioia della Chromavis Abo a Varese

    SCUOLA DEL VOLLEY VARESE-CHROMAVIS ABO 0-3 (17-25,  16-25, 17-25)
    SCUOLA DEL VOLLEY VARESE: Rimoldi 2, Bellanca, Scurzoni 3, Zanello 7, Cagnoni 6, Arapi 5, Bossi (L), Brunella 2, Della Canonica, Elli 2. N.e.: Malvicini, Masoero. All.. Zanellati
    CHROMAVIS ABO: Nicolini 5, Porzio 4, Gentili 7, Minati 15, Dalla Rosa 8, Cheli 17, Giampietri (L), Rancati. N.e.: Colombetti, Marchesi, Russo, Raimondi. All.: Barbieri
    ARBITRI: Riccardo Mutti e Luigi Argirò

    OFFANENGO – Debutto vincente per Leonardo Barbieri sulla panchina della Chromavis Abo, con Offanengo che torna al successo in B1 femminile con la nuova guida tecnica espugnando in tre set sabato sera il campo della Scuola del Volley Varese infarcita di ex (Annalisa Zanellati in panchina, Martina Bossi, Giulia Malvicini e Alessia Zanello nel roster).

    Un successo (il quarto stagionale in nove partite e sei giorni dopo il ko nel derby contro Ostiano) mai in discussione per le cremasche, che non hanno mai rischiato di veder riaperto l’incontro. Una marcata superiorità in tutti i fondamentali ha delineato la supremazia della Chromavis Abo, in particolar modo scatenata in battuta (12 ace a 1), soprattutto con Minati (sei punti diretti al servizio). La stessa opposta di Offanengo è stata tra le miglior marcatrici dell’incontro con 15 punti, due in meno della top scorer, la centrale e compagna di squadra Lisa Cheli (17).

    Per Porzio e compagne, dunque, tre punti importanti per riuscire a ripartire, con il prossimo impegno casalingo in programma domenica al PalaCoim quando alle 16,30 (orario d’eccezione) arriveranno le sarde del Capo d’Orso Palau.

    LE DICHIARAZIONI POST-PARTITA:

    Leonardo Barbieri (tecnico Chromavis Abo): “Ho trovato un ottimo gruppo, con le ragazze che nel mio primo allenamento di venerdì hanno avuto una concentrazione maniacale. Mi è piaciuto molto il loro approccio iniziale al lavoro che abbiamo iniziato da pochissimo. Ho visto diverse cose positive, c’è sicuramente moltissimo da lavorare, dobbiamo crescere ma il materiale umano c’è sotto ogni punto di vista. Per quanto riguarda la partita di Varese, l’aspetto più difficile era quello mentale, ma abbiamo giocato un buon match, stando sempre avanti nel punteggio e gestendo bene la gara. Abbiamo conquistato i tre punti, è il primo gradino e andiamo avanti”.

    Sostieni Volleyball.it