B1f. B: La Chromavis Abo concede il bis: è ancora suo il “Taverna”

    Nella foto, la Chromavis Abo vincitrice del “Taverna” con il sindaco di Offanengo Gianni Rossoni

    OFFANENGO – Una tradizione che si alimenta e un altro passo avanti verso il debutto in campionato del 19 ottobre. Il Torneo Taverna resta ancora a chilometro zero grazie all’impresa della Chromavis Abo, che vince il quadrangolare di B1 femminile denominato Trofeo Centrofaip andato in scena in questa settimana e che ieri (sabato) ha visto le finali al PalaCoim di Offanengo.

    La giornata è stata aperta dalla finale terzo-quarto posto tra Esperia Cremona e Cbl Costa Volpino, con il successo al tie break delle cremonesi, mentre successivamente la squadra di Dino Guadalupi contendeva la vittoria finale alle bergamasche del Don Colleoni, già sfidate sette giorni prima in trasferta in un allenamento congiunto terminato in parità (2-2). Questa volta, Porzio e compagne hanno fatto la voce grossa, riuscendo a imporsi 3-0 e festeggiando così per la seconda volta consecutiva il trofeo riservato alla categoria di B1, portando a quattro i successi negli ultimi cinque anni nella tradizionale manifestazione considerando anche la militanza in B2.

    Dopo aver vinto il primo set 25-16, Offanengo ha saputo spuntarla in un secondo parziale più equilibrato, portandosi verso il 25-21 che valeva il 2-0. Partenza a razzo nel terzo set (15-6), recupero del Don Colleoni e chiusura con il muro di Stroppa per il definitivo 25-23.

    Oltre al trofeo, la Chromavis Abo ha conquistato anche una pioggia di premi individuali: la schiacciatrice Alessandra Guasti è stata eletta miglior giocatrice, mentre Cecilia Nicolini e Alice Giampietri hanno conquistato rispettivamente il premio di miglior palleggiatrice e miglior libero, con il martello Marika Bonetti (Don Colleoni)  risultata la miglior attaccante. Inoltre, la centrale di Offanengo Lisa Cheli ha vinto il premio speciale Baloo Volley-Gian Sport, mentre a Noemi Rossi (Don Colleoni) è stata assegnata la targa in memoria di Giuseppe Belli per l’attaccante più giovane che ha  messo a segno più punti nella finale. Alle premiazioni hanno partecipato il sindaco di Offanengo Gianni Rossoni, l’assessore comunale Pierangelo Forner, Paolo Compiani (consigliere Fipav Cremona-Lodi) e Walter Raimondi del comitato organizzatore del “Taverna”.

     

    CHROMAVIS ABO-DON COLLEONI 3-0 (25-16, 25-21, 25-23)
    CHROMAVIS ABO: Padula 6, Stroppa 11, Porzio 13, Cheli 10, Nicolini 1, Guasti 9, Giampietri (L), Riccardi, Cortelazzo 1. N.e: Marchesi, Cicoria, Rossi E.. All.: Guadalupi
    DON COLLEONI: Bonetti 15, Colombi 2, Ditommaso 1, Rossi N. 9, Pillepich 7, Milani 2, Lussana (L), Fontana, Rossi N. 3, Tresoldi 1. N.e.: Rossi A. (L), Capelli, Bettoni. All.: Colombo

    LE DICHIARAZIONI POST-GARA:

    Dino Guadalupi (tecnico Chromavis Abo): “Abbiamo testimoniato di essere ancora in crescita, la partita è stata un utile test che ci ha sottoposto ad alcune situazioni di difficoltà ulteriori tipiche della gara, che potremo ritrovare più avanti e dalle quali comunque siamo usciti bene. A livello di fondamentali, è andato molto bene il muro, dove abbiamo  messo a segno 13 punti diretti in tre set e toccato anche molti altri palloni. La squadra è in progressione lineare di crescita, sapendo comunque che dobbiamo migliorare e curare tutti gli aspetti di gioco”.

    Sostieni Volleyball.it