B1f.: Prima conferma per la Chromavis Abo: Virginia Marchesi

    Nella foto Molaschi, Virginia Marchesi

    OFFANENGO – Dopo aver completato la definizione dello staff tecnico, è tempo dei primi mattoncini in campo per la Chromavis Abo, formazione cremasca che punta nuovamente a recitare un ruolo di protagonista nel prossimo campionato di B1 femminile. Nella rosa quest’anno affidata a coach Dino Guadalupi continuerà a esserci Virginia Marchesi, giovane laterale classe 2001 che si appresta a vivere la sua seconda annata in prima squadra.

    Un talento, quello di Virginia, a chilometro zero, visto che la non ancora diciottenne è originaria proprio di Offanengo e nel sodalizio del presidente Pasquale Zaniboni ha svolto tutta la trafila delle giovanili, partendo dal minivolley all’età di sette anni.

    “La scorsa stagione – confessa Virginia Marchesi – mi ha regalato tantissime emozioni. Sinceramente, non pensavo di avere tanto spazio, invece ho avuto la possibilità di giocare in diversi frangenti. E’ stato un anno sicuramente impegnativo, soprattutto nella parte finale di stagione dove la fatica si faceva sentire; questa avventura mi ha permesso di migliorare, grazie a due allenatori (prima Giorgio Nibbio, poi Leo Barbieri, ndc) che mi hanno spronato per crescere, unitamente agli accorgimenti suggeriti dalle compagne. Anche con il gruppo mi sono trovata molto bene. La conferma da parte della società è ciò che speravo: mi sento parte della realtà del Volley Offanengo e sono contentissima di essere nuovamente nel roster di B1”.

    “Con il suo grande impegno e la conseguente crescita – spiega il direttore sportivo della Chromavis Abo, Stefano Condina – Virginia si è meritata la conferma nella rosa della prima squadra. Per la società è anche un motivo d’orgoglio, essendo un’atleta cresciuta nel vivaio di Offanengo partendo dal minivolley per poi affrontare tutte le categorie giovanili con la stessa maglia. Mantenendo intatta la voglia di migliorarsi e lavorando con umiltà, anche nella prossima stagione potrà togliersi soddisfazioni”.

    Sostieni Volleyball.it