B1f.: Stefano Condina, “Una Chromavis Abo proiettata al futuro”

    72
    Nella foto di Francesco Jacini, il direttore sportivo della Chromavis Abo Stefano Condina

    OFFANENGO – Ancora qualche giorno, poi finalmente – a circa un anno dall’ultimo impegno prima dell’avvento del Coronavirus – si ritorna finalmente in campo per la prima gara che mette i tre punti in palio. Anche in casa Chromavis Abo c’è fermento per il debutto stagionale in B1 femminile, in programma domenica alle 17,30 al PalaCoim di Offanengo contro le bergamasche della Chorus Lemen Almenno nella prima giornata del mini-girone B2 del raggruppamento B. In casa offanenghese, a fare il punto della situazione è il direttore sportivo Stefano Condina.

    L’attesa sta per terminare: quanto attende questo momento e come lo sta vivendo l’ambiente del Volley Offanengo?

     “Finalmente si inizia, sono stati mesi lunghi e difficili, per la situazione ovviamente strana intorno a noi, per la mancanza di quella convivialità che lo sport ci aveva abituato nel passato e che il Covid-19 ci ha tolto. Abbiamo lavorato molto in palestra, ma anche al di fuori come società per garantire e ottemperare a tutte quelle normative anti-Covid 19 che ci sono state richieste e per cercare il sostentamento a un’attività sportiva che mantiene gli stessi costi che ci sia o meno il pubblico, o che sia iniziato il campionato a novembre, come era previsto, o adesso a gennaio. Con alti e bassi che abbiamo vissuto inevitabilmente per questa situazione, l’ambiente è pronto come sempre per portare in alto il nome di Offanengo come abbiamo sempre cercato di fare”.

    Per la Chromavis Abo sarà il debutto di una formazione ringiovanita e rivoluzionata in estate: come vedi la squadra in vista di questa “prima” stagionale dopo il lavoro di questi mesi?

    “Dopo anni di grandi ambizioni oggi facciamo un passo indietro ma proiettato a un futuro prossimo importante investendo su un gruppo giovane, del nostro vivaio e del territorio intorno a noi, per costruire una squadra che nel medio-lungo periodo possa  darci delle soddisfazioni che questa piazza merita, partendo da questa stagione che vede nella salvezza il nostro obiettivo primario. Con il presidente Pasquale Zaniboni siamo partiti da uno staff consolidato, composto da professionisti di indubbia esperienza e capacità, e da un organico di potenzialità seppur giovane e con l’esperta Noemi Porzio, il nostro capitano e ormai figura storica e bandiera di Offanengo. Sono convinto che faremo bene, ho visto delle buone cose in questa lunga preparazione, l’unica cosa che chiedo in più alle mie ragazze è quella cattiveria agonistica, quell’atteggiamento aggressivo che a tratti è mancato e che sarà importantissimo in un campionato così strano vista la formula e compresso visti i tempi”.

    Dall’altra parte della rete ci sarà un avversario giovane ma dotato di talento: come andrà interpretato caratterialmente questo primo incontro, oltretutto particolare per tutti dopo tanti mesi senza una gara ufficiale?

     “La Lemen è allenata da un  tecnico di grande esperienza come Malinov ed è un organico giovane ma non dimentichiamoci che questo gruppo ha vinto un titolo nazionale under 16. Quindi è una squadra che ha automatismi  rodati e non sarà un avversario facile e come tutti gli esordi è pieno di incertezze”.

    Le normative non prevedono la presenza di pubblico sul PalaCoim, ma i nostri tifosi e gli appassionati potranno seguire la partita con la diretta Youtube: un modo per mantenere sempre saldo e vivo il forte legame che lega Offanengo alla pallavolo?

    “Questa è forse la cosa più brutta di questo nuovo inizio: farlo in un palazzetto vuoto. A Offanengo siamo abituati bene con un pubblico numeroso e caldo, ritrovarci in un impianto così bello con tutti i seggiolini vuoti sarà strano ma per ora inevitabile. Sono contento che il presidente si sia attrezzato per fare una diretta in streaming delle partite, è un modo per mantenere il contatto con i nostri tifosi, confidando che prima o poi si possa giocare con il pubblico in presenza”.

    Sostieni Volleyball.it