Cattolica Assicurazioni ancora accanto alla Nazionale sorde

    La Federazione Sport Sordi Italia e la Nazionale di pallavolo femminile sorde potranno ancora contare sul supporto di Cattolica Assicurazioni.

    La sponsorizzazione continua, anzi raddoppia. A seguito della prima firma, avvenuta otto mesi fa, quando la compagnia assicurativa italiana ha iniziato a supportare la nazionale femminile under 21 per gli Europei di pallavolo giovanili del giugno 2018 a Palermo – competizione che ha visto le ragazze di coach Alessandra Campedelli mettersi al collo la medaglia d’argento – Cattolica Assicurazioni ha deciso di sostenere la squadra femminile di pallavolo legata alla FSSI anche per i prossimi due anni, 2019 e 2020, in vista di due importanti  eventi: gli Europei seniores che si svolgeranno a Cagliari dal 6 al 16 giugno – con le azzurre a puntare in alto dopo il secondo posto dietro il Giappone alle Olimpiadi dei sordi di Samsun, in Turchia, nel 2017 – e i Mondiali del 2020. Grazie al contributo di Cattolica, il cui nome verrà stampato sulle divise da gioco, le ragazze potranno affrontare i ritiri in preparazione dell’evento.

    I prossimi momenti di allenamento sono previsti dal 25 al 27 gennaio a Montaione (FI), dal 25 al 28 aprile a Cemmo (Valcamonica) e dal 25 al 27 maggio a Varese.

    Una delegazione della squadra segnerà l’inno in apertura del match di Superlega che andrà in scena domenica 13 gennaio (fischio d’inizio alle ore 18) al Forum di Assago, tra la squadra di casa della Power Volley Milano e la Azimut Modena. Un momento che promette emozioni voluto fortemente dal presidente della squadra milanese Lucio Fusaro, che si svolgerà davanti a 12.400 persone e in diretta su RaiSport.

    LE PAROLE Di GUIDO ZANECCHIA, Presidente della Federazione Sport Sordi Italia: “Il rinnovo dell’accordo con Cattolica Assicurazioni è un motivo di orgoglio per la nostra Federazione. Siamo contenti di essere riusciti a trasmettere nell’anno passato i valori che lo sport con disabilità trasmette nonostante le tante ed ovvie difficoltà. La squadra di volley femminile e tutto lo staff ringraziano il gruppo Cattolica per la fiducia riposta e promettono di continuare con impegno e passione il proprio percorso sportivo”

    LE PAROLE DI EMANUELA VECCHIET, Direttore della Comunicazione e delle Relazioni istituzionali di Cattolica – “Siamo davvero felici di continuare a sostenere la Federazione Sport Sordi Italia e, in particolare, le ragazze della nostra Nazionale, che hanno già dato dimostrazione delle proprie capacità raggiungendo importanti risultati. Cattolica Assicurazioni crede nello sport come strumento inclusivo e formativo per crescere, mettersi alla prova e sfidare i limiti che chiunque di noi possiede. Saremo dunque i primi a tifare le Azzurre in vista dei prossimi appuntamenti internazionali, gli Europei e i Mondiali, certi fin da ora del loro successo sportivo ed umano”.

    LA FSSI – La Federazione Sport Sordi Italia, organizzazione che gestisce lo sport per persone sorde sul territorio italiano, ha una storia lunga nata alla fine degli anni ’20 e che oggi conta sotto la sua guida ben 28 discipline sportive, dalle discipline individuali a quelle di squadra. La FSSI è affiliata ai due organismi internazionali, ICSD e l’EDSO, rispettivamente International Commitee of Sport for the Deaf, che organizza le Olimpiadi dei Sordi e i Mondiali; e l’European Deaf Sport Organization che, invece, si occupa dell’organizzazione degli eventi sportivi continentali. Gli atleti che partecipano alle gare organizzate dalla FSSI possono essere tesserati, a seconda dei casi, anche con Federazioni sportive udenti ma, quando gareggiano per la FSSI, non devono portare apparecchi acustici o impianti cocleari, nell’ottica di una uguaglianza sostanziale della disabilità in campo: 55 decibel è il deficit uditivo oltre il quale, nello sport, si può parlare di sordità.

    Sostieni Volleyball.it