Fipav Tre.Uno presenta “Volley Experience”: analisi e feedback ai club per rendere il volley a misura di atleta

    83

    Si alza il sipario su “Volley Experience”, l’ambizioso progetto di Fipav Treviso Belluno che si pone l’obiettivo di supportare concretamente, con interventi fianco a fianco, le Società del territorio nel migliorare l’esperienza dei propri interlocutori, a partire dagli atleti.

    Le recenti vittorie dei Campionati Europei da parte delle Nazionali azzurre sono state una boccata d’aria fresca per il volley italiano dopo un periodo che, per la pandemia in primis, ha visto un calo  sensibile nel numero di tesserati. Le sole vittorie del volley di vertice non bastano però a fare da traino a tutto un movimento che ha bisogno non solo di fare reclutamento, ma soprattutto, secondo Fipav Tre.Uno, di fidelizzare i propri interlocutori ed evitare l’abbandono. Per farlo, il Comitato metterà a disposizione delle società degli strumenti per affinare e migliorare il proprio modo di porsi con tutti i tesserati, dagli atleti, agli allenatori ai dirigenti, cosicché l’esperienza della pallavolo diventi semplice e soddisfacente. L’iniziativa è rivolta principalmente alle squadre di U14 femminile, categoria considerata strategica per diminuire, anche attraverso questo progetto, il tasso di abbandono.

    Il Consiglio presieduto da Michele De Conti si è posto l’obiettivo di avviare il progetto “VX” (Volley Experience) e di portarlo avanti per un totale di tre stagioni, concentrandosi nel primo anno sull’esperienza vissuta dagli atleti, per continuare, negli anni successivi, sugli allenatori e poi sui dirigenti. È il primo Comitato in Italia ad affrontare un percorso di questo tipo: dopo averlo anticipato nella relazione programmatica 2021/24, Fipav Tre.Uno è adesso pronta a passare all’azione, con due diversi team di lavoro strutturati ad hoc che andranno a confrontarsi con le società che vorranno partecipare. I referenti dei due team saranno due volti noti del volley regionale e nazionale: Gigi Schiavon e Luciano Sturam, affiancati da altre figure di supporto tra le quali anche il mental coach Enzo Di Vera, figura che ha collaborato in passato anche con le Nazionali di volley.

    Grazie a interviste a presidenti, atlete, allenatori e alle visite durante allenamenti e gare, i due team avranno un quadro della situazione che permetterà di confezionare un report su misura ai club partecipanti, fornendo feedback di miglioramento di quanto visto.

    Sostieni Volleyball.it