La Nazionale di Volley Sorde femminile in finale agli Europei U21

    dav

    PALERMO – L’Italia della pallavolo femminile sorde under 21 è in finale agli Europei di Palermo. Le ragazze di coach Alessandra Campedelli hanno battuto 3-1 l’Ucraina dopo una partita giocata con sudore, intelligenza e cuore. Una vittoria di squadra, una squadra che è arrivata a Palermo con 11 elementi, il 60% delle quali nata dopo il 2000, quindi molto futuribile. Una squadra che ha fame, voglia di campo, di pallavolo, supportata anche da alcuni elementi della Nazionale seniores accorsi sugli spalti del Palaoreto, guidati da capitan Ilaria Galbusera.

    “Le ragazze sono state bravissime a rispettare le indicazioni che ci siamo date nella riunione pre-gara – commenta l’allenatrice trentina – ossia battere in certe posizioni e organizzare bene la difesa sui loro attaccanti che abbiamo studiato molto bene. Nel terzo set, è subentrata un po’ di paura e la paura toglie lucidità: così abbiamo subito il loro ritorno. Poi siamo state ancora brave, questa volta a non ripensare a cosa è successo con la Russia nella seconda partita di questo Europeo, qualche giorno fa, e a crederci fino in fondo. La Russia non è cambiata, siamo noi che dobbiamo rispettare quello che ci diciamo da giorni, con calma. Sono fisiche e noi dobbiamo avere pazienza”.

    “Finalmente la pallavolo dei sordi conquista medaglie su medaglie dopo le Olimpiadi dell’anno scorso – commenta felice il presidente della FSSI, Guido Zanecchiae questo significa che abbiamo un buon movimento in crescita, grazie ad un lavoro tecnico e uno federale, un merito che, davvero, è di tutti. Ci sono tanti giovani sui quali possiamo essere fiduciosi. Domani seguiteci tutti e spingeteci verso le medaglie!”

    I ragazzi di coach Rocco Bruni, invece, hanno ceduto all’Ucraina 3-0, la squadra più forte del torneo, per fisicità e organizzazione di gioco e andranno a giocarsi la finale per il bronzo (un risultato che sarebbe comunque pazzesco) alle 9.30 contro la Turchia. Le donne, invece, capitanate da Simona Brandani, scenderanno in campo alle 14 per la finalissima con la Russia.

    Sostieni Volleyball.it