Marco Massaccesi, Sampress Nova Volley Loreto: “Al giro di boa siamo ad un punto dai playoff: bravi noi!”

    83

    LORETO – L’ultima di andata ha riservato alla Sampress Nova Volley Loreto la gioia della quarta vittoria in cinque trasferte. Nel 2019 bottino pieno con 9 punti conquistati frutto del derby contro Ancona e dei due successi pesantissimi lontano da Loreto prima a Bari poi a San Giustino.

    Marco Massaccesi, centrale classe ’90, ha ritrovato la maglia da titolare che gli mancava dal 28 ottobre. “Purtroppo ho avuto un problema al dito che mi ha tenuto lontano dal campo per un sacco di tempo. Sono rientrato a ridosso della pausa natalizia nel match di Pineto e in queste settimane ho lavorato molto col preparatore atletico e con tutto lo staff per ritrovare la migliore condizione e tornare a meritare il posto in squadra. Non sono ancora al 100% ma sono soddisfatto”.

    Il suo rientro sta coincidendo col momento migliore della sua Nova Volley. “C’è grande entusiasmo e siamo tutti felici. Lavoriamo forte e i risultati si vedono. E’ chiaro che vincere aiuta poi a migliorarsi in allenamento perché guardi a classifica e ti viene voglia di dare sempre di più lavorando a testa bassa”.

    La Sampress al giro di boa è a quota 27 punti, uno meno di Pineto e 5 meno di Fano. Sul rendimento pesa la sconfitta di Lucera, unica in trasferta, anche se contro le due squadre che la precedono in classifica aver perso in casa 3-1 obbliga Massaccesi e compagni a dover cercare l’impresa lontano da Loreto. “A Lucera è stata una brutta serata. Non doveva accadere ma nella pallavolo succede. E’ già in archivio. Con Fano abbiamo perso meritatamente perché loro in quel momento stavano meglio, erano più consapevoli e convinti di noi. Credo che abbiano dei valori superiori ai nostri ma al ritorno ce la giocheremo anche in casa loro. Con Pineto mancava anche Scuffia che per noi è un terminale offensivo importante”.

    Unico neo della Sampress, l’approccio alla partita. “Ci mettiamo un po’ a carburare ma poi quando partiamo andiamo forte. San Giustino ad esempio è stata una tappa fondamentale per il nostro sogno playoff e mentalmente siamo stati eccezionali perché loro sono una buona squadra ma ci siamo presi i tre punti e i complimenti che ci siamo meritati davvero”.

    Alla ripresa dopo la sosta trasferta a Cerignola poi anticipo di sabato in casa con Perugia e quindi la trasferta di Fano. “Dobbiamo fare 6 punti nelle prossime due partite e poi andare a Fano senza nulla da perdere. Penso che nel girone di ritorno ci divertiremo ancora e daremo altre soddisfazioni ai nostri tifosi che ci seguono con grande affetto e partecipazione” – ha concluso.

    Sostieni Volleyball.it