Serie B: la Paoloni Macerata lotta con le unghie e con i denti ma alla fine vince la BlueItaly Pineto 3-0

    I ragazzi della Serie B Paoloni Macerata

    Pineto – La Paoloni Macerata lotta con le unghie e con i denti ma non riesce a contrastare l’attacco della BlueItaly Pineto Volley; la differenza tra le due squadre l’ha fatta proprio il fondamentale offensivo dove gli uomini di Rovinelli han sì sbagliato di più ma, allo stesso tempo, son stati più efficaci attaccando con il 45% rispetto al 27% di quelli di Bernetti.

    Il match: Bernetti schiera in avvio la formazione tipo con Larizza in cabina di regia opposto a capitan Tobaldi, Ciccarelli e Calistri schiacciatori ricevitori, Orazi e Lanciani centrali, Leoni nel ruolo di ministro della difesa biancorossa; risponde dall’altra parte Rovinelli con Miscio in diagonale a Scuffia, Di Meo e De Fabritiis in banda, Picardo e Molinari al centro, Provvisiero libero.

    Pineto fa subito la voce grossa con De Fabritiis che sigla tre dei primi cinque punti biancoazzurri (5-1); Tobaldi dai nove metri prova ad accorciare (5-3) ma è ancora lo schiacciatore pinetese a rimettere gli avversari a distanza (7-3). Orazi mura Picardo dimezzando il gap (13-11) ma Scuffia, col suo mancino, sigla il +4 per i suoi (17-13); la Paoloni non riesce ad incidere in attacco ed allora ne approfitta subito la BlueItaly che, grazie all’ace di Di Meo, vola sul 20-15. Scuffia e lo stesso Di Meo portano Pineto al set point (24-18), Larizza, di seconda intenzione, annulla la prima possibilità per chiudere la frazione ma all’occasione successiva Picardo mette fine al parziale di apertura con il punteggio di 25-19.

    Secondo set vietato ai deboli di cuore e caratterizzato dal fondamentale del muro per entrambe le squadre, 13 dei 23 in totale messi a segno solamente in questa frazione: è infatti un block di Lanciani ad aprire il parziale (0-2) ma subito Scuffia rende pan per focaccia portando avanti Pineto 4-3; Orazi blocca tre volte consecutivamente l’attacco pinetese (due volte Picardo ed una volta Scuffia) conducendo la Paoloni sull’8-12 ma la BlueItaly non si arrende e torna in parità a quota 15 grazie a Picardo che ferma Tobaldi. Altri due muri permettono ai locali di mettere la freccia passando a condurre 17-15 ma Macerata non vuole cedere e riaggancia a quota 19 gli avversari grazie all’errore in attacco di Scuffia; le due squadre camminano a braccetto fino al 22-22 quando Di Meo e lo stesso Scuffia conducono Pineto al set point con Tobaldi che accorcia 24-23 ma l’opposto pinetese, alla seconda occasione, non perdona e chiude la frazione con il punteggio di 25-23.

    Nel terzo periodo la Paoloni accusa il colpo per aver perso sul filo di lana il parziale precedente, Pineto ne approfitta per spingere al servizio e grazie a due ace di Scuffia e De Fabritiis volano sull’8-4; un paio di errori dei maceratesi regalano l’11-5 ai locali, Roberto Massei prova a caricare la sua squadra (11-6) con la Paoloni che riesce a non perdere ulteriore terreno rimanendo a -5 dalla BlueItaly (16-11). L’attacco in rete di Tobaldi sembra una resa dei biancorossi (18-12) ma c’è ancora spazio per una reazione d’orgoglio della Paoloni che recupera un break grazie all’ace di Roberto Massei (19-15); Scuffia firma il +6 (23-17) ma, dopo una straordinaria difesa di Provvisiero, Lanciani mura De Fabritiis riportando Macerata sul –4 (23-19). Il mancino di casa sigla il punto che vale il 24-19, due errori dei ragazzi di Rovinelli consentono agli ospiti di arrivare fino a -3 (24-21) ma ci pensa ancora lui, Scuffia, da posto uno a chiudere il set 25-21 ed il match con il risultato di 3-0.

    La sconfitta non scalfisce quanto di buono fatto da questa Paoloni fino ad adesso considerando che l’obiettivo stagionale era e resta tuttora quello di raggiungere una tranquilla salvezza; il sogno playoff, a nove partite dalla fine, si allontana arrivando così a sette lunghezze di distanza ma nulla vieta di poter sognare ancora.
    Ora la Paoloni Macerata dovrà subire un riposo forzato, data la sospensione di tutti i campionati indetta dalla Fipav fino a Domenica 1 Marzo, e si ripresenterà in campo quindi Sabato 7 Marzo per la terza trasferta consecutiva con i ragazzi di Francesco Bernetti e Giuliano Massei che viaggeranno alla volta di Andria per sfidare, alle 18:30, la locale Florigel.

    Serie B – Girone E – 16° Giornata

    BlueItaly Pineto V. TE – Paoloni Macerata 3-0 (25-19 25-23 25-21)
    BlueItaly Pineto V. TE: Miscio 2, Catone, Provvisiero (L1), Porcinari, Picardo 8, De Fabritiis 11, Molinari 5, Di Meo 11, Scuffia 21. Non entrati: Ridolfi, Omaggi, Mancini (K), Dhiu, Tiraboschi (L2). All. Rovinelli – Bosica
    Paoloni Macerata: Massei R. 3, Tobaldi (K) 9, Ciccarelli 6, Larizza 2, Gasparrini, Calistri 4, Lanciani 3, Leoni (L1), Orazi 8, Uguccioni. Non entrati: Aguzzi, Montecchiari (L2), Persichini. All. Bernetti – Massei G.
    Arbitri: Chirieletti Simone (RM) – Benigni Paolo (RM)

    Sostieni Volleyball.it