Tornano in campo le squadre di divisione Tre.Uno: al via la Coppa Italia

    133

    Nel week-end del 24-25 aprile al via la stagione per le squadre di divisione del territorio di Treviso e Belluno con la prima giornata della Fase Territoriale della Coppa Italia serie Divisione Nazionale.

    Per queste categorie (1ª e 2ª divisione maschile e femminile, 3ª divisione femminile) si tratta di un ritorno in campo dopo oltre quattordici mesi dall’ultima gara di campionato giocata, poco prima dello scoppio della pandemia a fine febbraio 2020. Queste squadre, finora, non partecipando a campionati nazionali, non hanno avuto la possibilità di allenarsi, ma questa Coppa, inserita dalla Federazione Italiana Pallavolo tra le manifestazioni di preminente interesse nazionale, ha dato il via libera agli allenamenti collettivi per le squadre iscritte.

    Le formazioni del territorio Tre.Uno ai nastri di partenza sono in totale 54: 42 femminili, tra 1ª, 2ª e 3ª divisione, e 12 maschili, tra 1ª e 2ª divisione.

    “Con questa Coppa finalmente tornano in campo anche le squadre che finora erano rimaste fuori dai giochi – spiega la vice presidente del Comitato Tre.Uno Laura Carestiato – L’adesione si è attestata in media attorno al 50-60% delle squadre aventi diritto. Il calo si vede soprattutto fra le squadre di terza divisione femminile, spesso formate da atlete giovani che probabilmente sono già impegnate nei campionati giovanili”.

    Le squadre sono state suddivise in gironi da 5-6 squadre che si incontreranno in gare di sola andata. Le fasi finali, alle quali si qualificheranno in tutto 8 squadre femminili e 6 maschili, si terranno tra il 2 e il 13 giugno. Nel torneo femminile, la squadra vincitrice si qualificherà alla fase regionale, nel maschile invece passeranno entrambe le finaliste.

    “La durata del torneo è inevitabilmente breve – continua la vice presidente – Dopo questa fase territoriale ci sarà quella regionale e infine quella nazionale, i tempi quindi sono molto stretti e la finale di questa prima parte dovrà essere giocata entro metà giugno. Abbiamo cercato di studiare una formula che garantisse un numero di almeno 6-7 partite per squadra, anche per le formazioni che non si qualificheranno alle fasi finali”.

    Sostieni Volleyball.it