Treviso-Belluno, Olympo ancora campione di Coppa 1ª divisione. 3-1 sul Montevolley

    51

    Si chiude con l’urlo di gioia e i festeggiamenti del G.S. Olympo la giornata di finali di Coppa Italia Prima Divisione. Nel match per il titolo territoriale maschile contro il Montevolley, la squadra di Quinto soffre in avvio, perdendo il primo set dopo essere stata per quasi tutto il parziale in vantaggio, ma trova le risorse per raddrizzare il corso del match e sfruttare alcune insicurezze dei più giovani avversari, capaci di fare ottime cose a tratti ma troppo incostanti per riuscire a domare i più esperti quintini. La squadra di coach Mozzato, dopo la vittoria di Coppa nel 2019 e un campionato finito a metà stagione 2020 condotto da capolista, si conferma quindi la migliore della categoria. Per entrambe le squadre da sabato inizia la fase regionale, che in caso di vittoria darà accesso alla vera e propria finale di Coppa Italia 1ª divisione.

    I set – Prima metà del set all’insegna dell’equilibrio più assoluto: entrambe le squadre giocano una buona pallavolo cercando di trovare i punti deboli avversari. L’Olympo allunga per la prima volta sul 18-15 con un bel contrattacco e mantiene il vantaggio, poi Montevolley ricuce a muro e dai nove metri con un ace (20-19) e sorpassa grazie a un errore avversario. Due contrattacchi vincenti e un altro errore in attacco dell’Olympo ed è set ball: Olympo annulla, ma con un pallonetto Montevolley conquista il primo set (25-22).

    II set – Nel secondo parziale l’Olympo si fa valere a muro mentre Montevolley sembra perdere la bussola, pagando dazio (18-11). I montebellunesi ritrovano qualche guizzo di buon gioco, ma senza la fluidità del set precedente mentre l’Olympo gestisce il vantaggio (20-15). Ci vogliono un paio di attacchi da seconda consecutivi per tornare a preoccupare la squadra di Quinto, che viene chiamata al time out sul 22-19. Nel finale con troppi errori da ambo le parti è l’Olympo a prendersi il set 25-22.

    III set – È l’Olympo a tenere le redini nel terzo set, senza però riuscire a distanziare il Montevolley, bravo a giocare le sue carte con dei buoni attacchi ma con poca continuità. Dopo metà set i ragazzi di coach De Palo quasi raggiungono la squadra di Quinto (18-17), ma sprecano sbagliando il servizio. Entrambi coach attingono dalla panchina per cercare di risolvere le situazioni, ma è l’Olympo a conquistare il set point (24-21) e a metterlo subito a terra con un attacco portandosi 2 set a 1.

    IV set – Montevolley parte col piede giusto nella quarta ripresa, riuscendo a prendere diversi punti di vantaggio (10-4). I ragazzi di coach Mozzato non demordono, non mollando nessun pallone in copertura ma risultando più fallosi degli avversari. Pian piano riesce a rosicchiare qualche punto e ad avvicinarsi (16-14), costringendo al time-out coach De Palo. I montebellunesi perdono lucidità e sprecano in attacco; l’Olympo con un muro sorpassa (20-18) e una serie di incertezze in campo Montebelluna fanno il resto (22-19). Un altro errore al servizio consegna il match point all’Olympo, che chiude 25-23 con un altro errore dai nove metri dei montebellunesi.

    G.S. OLYMPO – MONTEVOLLEY 3-1 (22-25, 25-22, 25-21, 25-23)
    G.S. OLYMPO: Balin, Schiavon, Rossi, Cestaro, Cazzaro, Manesso, Liziero, Bagordo, Nicoloso, Bressan, Cecconi, Miglioranza, Vicentini, Pizziolo. All: Andrea Mozzato
    MONTEVOLLEY: Bordin, Mondin, Meniconi, Florian, Loat, Frattarolo, Positello, Bonora, Aversa, Crosato, Zanini, La Ferrera, Positello, Borsato. All: Marco De Palo. 2° all: Renato Barbon

    Sostieni Volleyball.it