Volley Macerata: Riviviamo la stagione della nostra Under 16

    27
    L'Under 16 del Volley Macerata che ha partecipato anche al campionato di Prima Divisione Territoriale

    Macerata – La stagione dell’Under 16 è stata davvero una di quelle toste: i ragazzi guidati da Riccardo Tobaldi son stati, infatti, impegnati in un tour de force che li ha visti partecipare a ben due Campionati, Under 16 e Prima Divisione Territoriale, giocando quindi un match ogni tre giorni.

    Nel Campionato di Prima Divisione Territoriale, dove tutti i biancorossi erano esordienti, il Volley Macerata era partito forte vincendo a Matelica, raccogliendo poi altri tre punti nel derby col Nino Cafe’che proiettavano la squadra in piena zona playoff. Le sconfitte in trasferta con Tolentino e Potenza Picena avevano fatto scendere i maceratesi al quinto posto ma, al momento dell’interruzione per il Covid-19, a due giornate dalla fine della Regular Season, i ragazzi di Tobaldi erano tornati ancora in corsa per accedere alla post season dove, appunto, avrebbero partecipato le migliori quattro squadre.

    Nel Campionato Under 16 il Volley Macerata si è comportato benissimo per tutta la prima fase piazzandosi a ridosso della corazzata Cucine Lube Civitanova B, guadagnando così il pass per la seconda parte del torneo territoriale che, purtroppo, è stata interrotta nella sua fase ascendente a causa dell’arrivo del Covid-19 che ha, di fatto, chiuso la stagione agonistica.

    Abbiamo ascoltato coach Riccardo Tobaldi che ci ha raccontato le sue impressioni sull’annata dei ragazzi:
    “Direi che la stagione della mia Under 16 sia stata molto buona; c’era un bel clima dovuto al fatto che il gruppo grossomodo era lo stesso dell’anno precedente, amalgamato ed unito. Gli atleti hanno lavorato alla grande in palestra limando alcuni dettagli tecnici implementando anche nuove tattiche per il nostro gioco. I ragazzi si sono espressi bene nonostante ogni tanto ci sia stato qualche calo di troppo: in Under 16 si sono mossi discretamente mentre in Prima Divisione si son fatti prendere un po’ dall’emozione dovuta al fatto di affrontare squadre di età anagrafica molto superiore rispetto alla loro ma alla stessa portata tecnica. Dalla prossima stagione spero di poter correggere ancora di più queste pecche di inesperienza anche se la ripartenza è ancora un punto interrogativo: mi auguro innanzitutto di poter ricominciare gli allenamenti il prima possibile.”

    Sostieni Volleyball.it