MODENA (g.t.) – Con le ultime 4 sfide del giovedì si completa il quadro dei sedicesimi di finale e si definiscono gli ultimi abbinamenti degli ottavi di finale.
Passano il turno tutte le favorite compreso il Galatasaray di Lo Bianco.

Sedicesimi di finale: Ritorno: Risultati e programma
6 dicembre

Vizura Belgrado (SRB) – A.E.K. Atene (GRE) 1-3 (11-25, 18-25, 26-24, 21-25) (andata: 1-3)
Smart Allianz Stoccarda (GER) – Istres Ouest Provence (FRA) 3-1 (25-18, 17-25, 25-17, 25-21) Golden set: 15-7 (andata: 1-3)
Le Cannet Vb (FRA) – Yamamay Busto Arsizio 0-3 (16-25, 11-25, 15-25) (andata: 0-3)

7 dicembre
Chateau D’Ax Urbino Volley – Vfm Franches-Montagnes (SUI) 3-0 (25-23, 25-21, 25-22) (andata: 3-1)
Nova Kbm Branik Maribor (SLO) – Kralovo Pole Brno (CZE) 3-2 (13-25, 20-25, 25-20, 25-13, 15-8) (andata: 3-2)
Iller Bankasi Ankara (TUR) – Aluprof Bielsko-Biala (POL) 2-3 (25-19, 7-25, 25-18, 23-25, 7-15) (andata: 0-3)
Dinamo Romprest Bucarest (ROU) – Igtisadchi Baku (AZE) 2-3 (28-30, 25-22, 25-19, 14-25, 11-15) (andata: 0-3)
Asterix Kieldrecht (BEL) – Neve Shanan Haifa (ISR) 3-0 (25-14, 25-15, 25-12) (andata: 3-0)
Radnicki Belgrado (SRB) – Sagres Neuchatel (SUI) 2-3 (17-25, 21-25, 25-11, 25-19, 12-15) (andata: 1-3)
Stiinta Bacau (ROU) – Askö Linz Steg (AUT) 3-0 (25-11, 25-18, 25-22) (andata: 3-1)
Svs Post Schwechat (AUT) – Zok Jedintsvo Brcko (BIH) 3-1 (25-22, 23-25, 25-13, 25-21) (andata: 3-0)
Dinamo Krasnodar (RUS) – Zok Split 1700 (CRO) 3-0 (25-7, 25-13, 25-11) (andata: 3-1)

8 dicembre
Zok Vukovar (CRO) – Lp Salo (FIN) 0-3 (22-25, 12-25, 20-25) (andata: 0-3)
Uralochka-Ntmk Ekaterinburg (RUS) – Olympiacos Pireo (GRE) 3-0 (25-17, 25-10, 25-21) (andata: 3-0)
Apollon Limassol (CYP) – Galatasaray Istanbul (TUR) 0-3 (15-25, 14-25, 18-25) (andata: 0-3)
Khimik Yuzhny (UKR) – Rote Raben Vilsbiburg (GER) 1-3 (25-21, 18-25, 17-25, 23-25) (andata: 0-3)

In grassetto le squadre che passano il turno

Gli accoppiamenti degli ottavi di finale (And.:10-12 gennaio; Rit.: 17-19 gennaio)
Chateau D’Ax Urbino Volley – Nova Kbm Branik Maribor (SLO)
Smart Allianz Stoccarda (GER) – Lp Salo (FIN)
Aluprof Bielsko-Biala (POL) – Uralochka-Ntmk Ekaterinburg (RUS)
Igtisadchi Baku (AZE) – Yamamay Busto Arsizio
Galatasaray Istanbul (TUR) – Asterix Kieldrecht (BEL)
Sagres Neuchatel (SUI) – A.E.K. Atene (GRE)
Stiinta Bacau (ROU) – Svs Post Schwechat (AUT)
Rote Raben Vilsbiburg (GER) – Dinamo Krasnodar (RUS)

La formula
La formula della manifestazione prevede che le 32 squadre partecipanti disputino i Sedicesimi di Finale con gare di andata e ritorno che daranno accesso agli Ottavi di finale. Le sedici formazioni perdenti sono qualificate per i Sedicesimi di Finale della Challenge Cup, mentre le sedici vincenti giocano gli Ottavi di finale che qualificheranno ai Quarti di finale, giocati sempre con la medesima formula. Le quattro squadre vincenti il turno dei Quarti di Finale daranno vita ad un Challenge Round assieme alle quattro peggiori quarte classificate della League Round della Champions League: le quattro formazioni che usciranno vittoriose dal Challenge Round disputeranno semifinali e finali, sempre con la formula delle gare di andata e ritorno, per contendersi la CEV Cup 2011/12. Anche in questa competizione in caso di una vittoria per parte con qualsiasi risultato si disputerà il Golden Set sul campo della gara di ritorno.