Coppa d’Argentina: Vince l’UPCN. Gigantes ko in 3 set, Lopez MVP

208

Coppa d’Argentina: Finale (23 dicembre)
Gigantes del Sur – UPCN San Juan 0-3 (24-26, 19-25, 19-25)
Gigantes del Sur: Juan Finoli 4, Bruno Lima 15; Javier Sánchez 0, Jonadabe Carneiro 5; Javier Filardi 6, Dusan Bonacic 5; Tomás Ruiz (L); Willner Rivas 4, Martín Hernández 1. Non entrati: Neme Rodriguez Nadri, Baltorè (L), Retamozo, Aramayo, Belich. All: Camilo Soto.
UPCN San Juan Vóley: Sebastián Brajkovic 0, Nikolay Uchikov 12; Martín Ramos 5, Maximiliano Gauna 5; Miguel López 20, Alejandro Toro 10; Nicolás Perren (L); Mateo Bozikovich 0, Federico Martina 0, Manuel Armoa 0, Mishchuk 0. Non entrati: Luengas, Zerba, Salvo (L). All: Fabián Armoa.

NEUQUEN – Si è disputata nella notte italiana tra domenica e lunedì la finale della Copa RUS Argentina, nuova denominazione del torneo che fino all’anno scorso si chiamava Copa ACLAV.

Il trofeo è andato all’UPCN che ha così riscattato la negativa prima parte di stagione che li vede solo al 6° posto in reg. season con 4 vittorie e 6 sconfitte (un bilancio su cui ha pesato il lungo stop di Uchikov, recuperato da poco).

Decisivo l’apporto dello schiacciatore della nazionale cubana Miguel Angel Lopez Castro, autore di 18 punti e meritatamente MVP.

Per l’UPCN è il 20° titolo complessivo della sua storia e la vittoria vale anche la qualificazione al Sudamericano per Club che si giocherà a febbraio (l’altra formazione argentina qualificata è il Bolivar che l’anno scorso ha vinto lo scudetto) e alla Supercoppa 2020-’21.

I SESTETTI – Confermati le formazioni dell semifinali. Gigantes in campo con Finoli in regia, Bruno Lima opposto, Bonacic e Filardi in banda, Javier Sanchez e Jonadabe Carnerio al centro e Tomas Ruiz libero. L’UPCN risponde con Brajkovic palleggiatore, Uchikov opposto, Toro e Lopez in banda, Ramos e Gauna al centro  e Perren libero.

LA PARTITA
1° set: L’UPCN apre murando subito Bruno Lima (0-1), ma i Gigantes passano in vantaggio con un errore di Lopez (4-3) ed un muro su Uchikov (5-3). Finoli piazza l’ace dell’8-5, ma poi sbaglia un palleggio: 8-7. Proteste per il pallonetto di Lopez che forse tocca terra, ma per l’arbitro la palla è difesa e Lima spolvera il muro per il 13-10. Ancora Lima capitalizza una difesa su Ramos: 15-11. Nuovo maassimo vantaggio sul tocco di seconda vincente di Finoli dopo scambio prolungato: 16-11. Lima regala il 16-13 e Toro riporta i suoi a -2 con una bella diagonale: 16-14. Due punti consecutivi di Lopez e set riaperto: 17-16. Il pari arriva su un ace di Gauna: 19-19. L’UPCN ha l’occasione per il sorpasso, ma lo scambio prolungato si chiude con un ottimo mani e out di Filardi: 22-21. Non ci sono break point e Lima conquista il primo set point con un attacco da posto 4 (24-23). L’errore in battuta del neoentrato Rivas e poi quello in attacco di Bonacic dopo scambio prolungato ribaltano il punteggio: 24-25. I Gigantes soffrono ancora in ricezione, Lima non chiude e l’ex Lopez punisce subito con il 24-26.

2° set: Sanchez mura Lopez (1-0), ma poi attacca out (1-2) imitato da Bonacic (1-3). Ramos mura Lima (1-4) e Soto deve subito chiamara time out. Ancora Lopez chiude uno scambio prolungato e porta i suoi a +4: 5-9. Toro concede il 7-9, ma Lopez riallunga: 8-12. Lima premia la bella difesa di Ruiz (10-12). Sale il livello di gioco con tante belle difese. Ancora Lopez per il nuovo +4 (14-18), risponde il neoentrato (per Bonacic) Rivas: 16-18. Immarcabile Lopez che ne mette altri due per il 16-20. Altro gran punto dell’UPCN con Ramos che premia il recupero difensivo di Uchikov: 16-21. Uchikov firma il massimo vantaggio (18-24) ed un errore in battuta chiude il set: 19-25.

3° set: Restano in campo Rivas ed Hernandez (entrato per Sanchez nel finale di set precedente). Partono però male i Gigantes: murato Filardi (0-1), errore di Lima (0-2) ed ace di Toro (0-3). Niente da fare nemmeno dal centro: Jonadabe Carneiro prima murato (1-5) e poi out (1-6). I Gigantes recuperano un break (7-10), ma Carneiro sbaglia ancora (7-12) e Finoli invade in palleggio (7-13). Finoli si rifà con un ace (9-13) e Filardi accorcia ancora: 10-13. La reazione però è troppo timida e l’errore di Rivas suona come la resa anticipata: 12-17. Il finale di set infatti non propone ribaltoni. Toro riporta i suoi a +6 (13-19) e chiude Lopez con un ace (19-25).

Finale 3°-4° posto
Bolivar – Obras 3-2 (22-25, 25-21, 25-22, 24-26, 15-9)
Top Scorer: Mergarejo 25, Ramonda 18, Barrera 12; Romero 18, R. Quiroga 15, Gallego 12.

Sostieni Volleyball.it