Coppa di Turchia F.: Eczacibasi seconda finalista. 3-0 al rimaneggiato Fenerbahce

677

Coppa di Turchia: Seconda semifinale (8 marzo)
Eczacibasi VitrA Istanbul – Fenerbahce Opet Istanbul 3-0 (25-19, 25-15, 25-19)
Eczacibasi: E. Sahin 10, J. Thompson 11, Ogbogu 9, T. Boskovic 13, Baladin 8, Arici 3, Akoz (L). Non entrate: Memis (L), Atlier, S. Sahin, Guveli, Mirkovic, Durul, F. Yildirim. All: Motta.
Fenerbahce: Sengun 1, Robinson 5, Babat 5, Mihajlovic 4, Busa 4, Toksoy-Guidetti 5, Cetin (L); Guctekin (L), Vargas 17. Non entrate: Sarioglu, Erdem-Dundar, Kurt, Kocakara, Kestirengoz. All: Terzic.

ISTANBUL – Sarà l’Eczacibasi ad affrontare in finale il Vakifbank di Guidetti. La formazione di Motta, apparsa in decisa ripresa rispetto al doppio incontro con Busto Arsizio (buona la prova delle americane Thompson ed Ogbogu) ha sconfitto agevolmente 3-0 un Fenerbahce penalizzato dalle assenza dell’ultim’ora per covid di Naz Aydemir-Akyol e Melis Yilmaz (nel frattempo si è negativizzata Erdem-Dundar che però è rimasta in panchina) e definitivamente affossato dalla prova imbarazzante di Mihajlovic (-16% di eff. in att., 2 err in batt., 2 err. in ric.). Misterioso il tardivo ingresso di Vargas, partita dalla panchina ed entrata solo sul 22-16 del 1° set, alla fine risultata la migliore in campo con 17 punti e 68% in attacco. Sul fronte opposto festa di compleanno con 13 punti e il 50% in att. per Boskovic, ma ad essere scatenata in fase realizzativa è anche la palleggiatrice Elif Sahin: 10 punti con 7 su 8 in att. e 3 ace. Eczacibasi convincente in battuta con 8 ace e soli 6 errori.

SESTETTI – L’Eczacibasi schiera la formazione tipo: Elif Sahin in regia, Boskovic opposta, Thompson e Baladin schiacciatrici, Ogbogu e Arici centrali, Akoz libero. Terzic schiera una formazione largamente rimaneggiata con la giovane Sengun in regia, Mihajlovic a sorpresa opposta, Busa e Robinson schiacciatrici, Babat e Toksoy-Guidetti centrali, Cetin fuori ruolo libero.

LA CRONACA
1° set: Un fallo di posizione (5-3), un contrattacco di Thompson (7-4) ed un ace di Baladin su Busa (8-4) scavano il primo solco per l’Eczacibasi che dopo il time out tecnico (12-8) allunga ancora con Thompson (13-8) ed Ogbogu (14-8). La parte finale del set scivola via senza sussulti fino al 25-19 firmato Ogbogu. Da segnalare l’ingresso di Vargas per Mihajlovic sul 22-16.

2° set: Resta in campo la cubana mentre Mihajlovic parte dalla panchina. Vargas si fa subito notare con 2 punti consecutivi (2-3), ma l’Eczacibasi sorpassa col muro di Arici su Busa (4-3) ed allunga con una doppietta di Thompson fra attacco (6-4) e muro (7-4). Fuori Busa e dentro Mihajlovic che però non chiude mentre Boskovic firma l’8-4. Boskovic firma il nuovo massimo vantaggio (11-6) confermato al time out tecnico (12-7). Si riparte con i punti di Baladin (13-7) ed Ogbogu (muro su Vargas che vale il 14-7). Il muro di Boskovic su Mihajlovc mette una pietra tombale sul set (16-9) che infatti l’Eczacibasi chiude in scioltezza 25-15 con 4 punti consecutivi sfruttando l’incisività in battuta di Thompson.

3° set: L’Eczacibasi apre subito 3-0 con un ace di Sahin e 2 errori ni attacco del Fenerbahce. Un ace di Toksoy (3-2) ed un contrattacco di Vargas (5-5) ristabiliscono la parità che però dura pochissimo perché la ricezione del Fenerbahce va in bambola sul turno di battuta di Baladin: 11-6 con 2 ace e un mezzo punto chiuso a rete. Sahin trova un altro ace: 14-8. Dal 16-10 il Fenerbahce abbozza una reazione con 2 ace di Busa (16-13) ed un fallo in palleggio dell’Eczacibasi (17-15). Sahin (19-15) e Ogbogu (21-16) firmano i break point del ko, Vargas è l’ultima ad arrendersi (22-19), poi l’ace di Thompson (24-19) e l’attacco in rete Babat (25-19) chiudono la partita.

Finale (9 marzo)
ore 17.00 italiane: Vakifbank Istanbul – Eczacibasi Istanbul

Sostieni Volleyball.it