Coppa di Turchia: Trofeo all’Arkas Izmir. Galatasaray ko 3-2

183

Coppa di Turchia: Finale (13 aprile)
Arkas Spor Izmir – Galatasaray HDI Sigorta Istanbul 3-2 (25-23, 22-25, 25-17, 27-29, 15-8) – streaming (bloccatosi sul 7-4 del tie-break) – lo streaming del tie-break
Arkas: Kiyak  3, N. Hoag 22, Cengiz 9, Subasi 5, M. Lagumdzija 12, McDonnell 8, Dengin (L); B. Avci 0, Cevik (L), Ondes 0, Gabriel Candido 22. Non entrati: E. Mandiraci, Kurtulus, Ay. All: G. Hoag.
Galatasaray: Yenipazar 4, Divis 17, Ulu 4, Torres 16, Y. Aydin 13, Savas 13, Hatipoglu (L); Yonet 0, Capkinoglu 2, Sedlacek 1. Non entrati: Siratca, Kalyci, Gunaydi, Cakir. All: Ozbey.
MVP: Ulas Kiyak.

SIVAS – Dopo i successi del 2009 e del 2011 l’Arkas Spor Izmir torna a vincere la Coppa di Turchia superando al tie-break il Galatasaray dopo aver sprecato un vantaggio di 22-17 e 24-21 nel 4° set.
Con Subasi (33% di vinc. e -8% di eff. in att.) e Mirza Lagumdzija (42% di vinc. e 5% di eff.) in difficoltà in attacco decisivi per la vittoria sono stati l’ottima prova di Hoag (22 punti, 56% di vinc., 41% di eff. in att., 1 muro, 2 ace e 65% di ric. pos.) e soprattutto l’ingresso dalla panchina (dall’11-11 del 2° set) dell’opposto brasiliano Gabriel Candido (22 punti, 52% di vinc. e 39% di eff. in att., 3 muri e 2 ace). Vista la tendenza a premiare i giocatori turchi il premio di MVP è però finito al palleggiatore Kiyak. Nel Galatasaray il migliore è stato Divis (17 punti, 50% di vinc. e 38% di eff. in att. per lo schiacciatore slovacco naturalizzato russo).

LA CRONACA
Nel primo set dopo una prima metà equilibrata è il Galatasaray ad allungare (15-18), ma l’Arkas rientra e mette la freccia sul turno di battuta di Hoag che piazza anche l’ace del 22-20. Nessun ulteriore break point e McDonnell chiude alla seconda palla set.
Equilibrio anche nel 2° set. Sull’11-11 Gabriel Candido sostituisce Subasi. Due break point per parte sino al 18-18, poi l’Arkas allunga con un muro su Torres (19-18) ed un contrattacco di Gabriel Candido (21-19). Yenipazar piazza l’ace del pari (21-21), Gabriel Candido è murato da Torres (21-22). Lagumdzija sbaglia i palloni decisivi: murato da Ulu (22-24) e attacco out (22-25).
Nel terzo set Hoag conferma Gabriel Candido, ma torna Subasi, stavolta da schiacciatore al posto di Lagumdzija. Il brasiliano imperversa in battuta e contrattacco (3 break point) e lancia i suoi sull’8-3 firmato Hoag. Il Galatasaray non riesce a reagire dato che l’ingresso di Sedlacek per Aydin non dà frutti ed il croato torna in panchina sul 19-10. Finale in scioltezza per l’Arkas con Cengiz che chiude sul 25-17.
Nel 4° set l’Arkas allunga con un muro di McDonnell (12-10), un contrattacco di Gabriel Candido (15-12)  ed una ricezione lunga sfruttata da Subasi (17-13). Aydin accorcia le distanze (17-15), ma l’ace di Cengiz (19-15) ed il contrattacco di Lagumdzija (entrato in prima linea per Subasi) del 20-15 sembrano chiudere i giochi, ma dal 22-17 il Galatasaray si riavvicina col contrattacco di Divis (22-19) ed il muro di Savas (22-20). Punto a punto fino al 24-22, poi Gabriel Candido (24-23) e Hoag (24-24) mandano out i palloni per chiudere la partita. Hoag concede anche il 24-25 e al 4° set point il contrattacco di Aydin vale il tie-break: 27-29.
5° set: Ozbey ruota la formazione di 3 posizioni. La mossa sembra dare frutti sulla P1 dell’Arkas (da 2-0 a 2-3), ma Gabriel Candido mura Torres (4-3) e poi il Galatasaray crolla sulla rotazione successiva che vede McDonnell in battuta: attacco out di Divis (6-4), muro di Hoag su Aydin (7-4), contrattacco di Gabriel Candido (8-4), muro di Cengiz su Torres (9-4), muro di Cengiz su Capkinoglu (10-4). Sul 12-7 si rivede in prima linea Lagumdzija per Kiyak e piazza subito 2 punti con attacco e muro: 14-7. Finisce 15-8 col muro di Cengiz su Torres.

Sostieni Volleyball.it