Coppa Italia: Busto Arsizio raggiunge Conegliano in finale. 3-0 a Monza

SEMIFINALE
UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO – SAUGELLA MONZA 3-0
(25-16 25-21 25-22)
UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO: Washington 10, Orro 3, Herbots 12, Bonifacio 8, Lowe 14, Gennari 3, Leonardi (L), Bici, Simin. Non entrate: Piccinini, Villani, Berti, Cumino, Cucco. All. Lavarini.
SAUGELLA MONZA: Orthmann 8, Danesi 3, Plummer 10, Mariana 1, Heyrman 7, Di Iulio 1, Parrocchiale (L), Ortolani 8, Squarcini 2, Bonvicini, Skorupa. Non entrate: Meijners, Obossa, Donadoni. All. Parisi.
ARBITRI: Cappello, Zanussi.
NOTE – Spettatori: 3257, Durata set: 24′, 28′, 29′; Tot: 81′.

BUSTO ARSIZIO – La Unet E-Work Busto Arsizio centra l’accesso alla finale di Coppa Italia di domani contro l’Imoco Conegliano.

PIÙ E MENO Busto trova in Haleigh Washington (10 punti, 70% in attacco e 3 muri) un’alleata vincente per potersi giocare la finale della 42° Coppa Italia. La centrale statunitense, insieme alla connazionale Karsta Lowe, si fa sempre trovare pronta ed è determinante nei momenti cruciali del match. Buona la gestione del parco attaccanti da parte di Orro che consente a ben tre atlete di andare in doppia cifra: oltre a Washington e Lowe, anche Herbots porta a casa 12 punti. Alla Saugella Monza non basta Ortolani che chiude comunque il match con un discreto 41% in attacco (8 punti) e un muro-punto. I 26 errori punti commessi dalla Saugella Monza, contro i 19 di Busto Arsizio, e una ricezione perfetta al 19% non permettono alla squadra di Carlo Parisi di sviluppare la sua miglior pallavolo.

LA CHIAVELa Unet E-work Busto Arsizio regala ai propri tifosi una finale prestigiosa. La solidità in difesa di Leonardi (69% in ricezione) e il 67% di ricezione positiva dalla squadra, consente ad Orro di esprimere il suo miglior gioco. Determinante l’apporto dato dalle centrali bustocche (Bonifacio chiude il match con 8 punti e 55%). Seppur più fallosa (7 falli Busto, 3 Monza), la UnetE-work Busto Arsizio ha dalla sua una migliore gestione del muro, registrando a tabellino 8 muri vincenti di squadra.

SESTETTILa Saugella Monza è vittima dell’assenza dell’ultim’ora di Meijners (influenza) e schiera Di Iulio in regia, Plummer opposto, Heyrman e Danesi al centro, Orthmann e Mariana in posto 4 e Parrocchiale libero. Lo starting six della UnetE-work Busto Arsizio è invece il solito e vede Orro in palleggio con Lowe opposto, al centro Bonifacio e Washington, Herbots in diagonale con Gennari, Leonardi libero.

LA GARA Inizio gara in estremo equilibrio, un errore per parte in battuta con Orthmann e Orro. La Saugella ritrova la parità con un diagonale stretto di Orthmann che manda in battuta Di Iulio sul 8-7 per Busto che tenta una prima fuga. È una fast di Heyrman a riportare sotto Monza (13-11) ma Orro non ci sta e si immola smorzando a braccia alte un attacco di prima intenzione di Heyrman consentendo alla squadra bustocca di chiudere lo scambio per il 14-11. Busto continua a macinare punti portandosi sul 20-13 grazie alla murata sulla fast di Danesi. Una difesa rocambolesca di Washington e Orro permette a Lowe di portare a casa il punto che vale il 22-14. Plummer (che chiuderà il set col30% in attacco) tenta di accorciare le distanze ma manda fuori l’attacco del 23-14 per Busto che nell’azione successiva sfrutta, con Herbots, il varco in parallela lasciato da Monza andando a servire per il set point. Chiude Lowe (25-16). Il secondo set è tutta un’altra storia, Parisi toglie Mariana (-16% di efficienza in attacco), inserisce Ortolani opposto e sposta Plummer a completare il reparto bande con Orthmann. È proprio il capitano della Saugella a timbrare il primo punto per Monza. Equilibrio costante, si avanza di un punto alla volta. Lo svantaggio a seguito del servizio out di Herbots (2-3) è riportato in parità da capitan Gennari con un attacco in diagonale. È ancora Ortolani a pareggiare i conti (5-5 e 7-7). Per Busto inizia il Washington-show (4 punti e 80% in attacco al termine del secondo set) ma un’incomprensione in difesa tra Lowe e Gennari fa segnare sul tabellone 8-8. Busto prova ad allungare con Lowe (11-10) ma Monza prima risponde con Plummer, poi spreca il vantaggio sbagliando il servizio con Heyrman. Alessia Gennari suona la carica, giocando un mani-out sul muro della Saugella (13-13). Continua la giornata positiva di Washington che mura Ortolani e riporta il set in parità (16-16). Ortolani mette in campo tutta la sua esperienza e sigla il sorpasso (16-17). Busto Arsizio reagisce e si porta sul 23-21 andando ad aggiudicarsi il secondo set per 25-21 grazie ad un muro vincente della coppia Gennari-Washington. Confermati i sestetti del secondo set, il terzo parziale è una rincorsa continua per la Saugella Monza. Sul 11-8 per Busto, Parisi manda in campo Skorupa al posto di Di Iulio ma l’attacco in rete di Orthmann consente a Busto di allungare 12-8. Heyrman trova l’incrocio delle righe, Danesi mura Lowe e Monza si riporta sotto 13-10. Ancora un errore in attacco della Saugella, porta le bustocche sul 21-18. Monza prova il tutto per tutto con Danesi (24-21) ma è la Unet E-work Busto Arsizio, con un mani-out di Lowe (top scorer del match con 14 punti) a raggiungere l’Imoco Volley Conegliano in finale: 25-21.

Sostieni Volleyball.it