Coppa di Turchia F.: Il Vakifbank di Guidetti è la seconda finalista. Netto 3-1 al Fenerbahce

612
Vakifbank seconda finalista

Coppa di Turchia: Seconda semifinale (23 dicembre)
Fenerbahce – Vakifbank 1-3 (15-25, 25-23, 15-25, 19-25)
Fenerbahce: Akin 2, Natalia Pereira 13, Babat 4, Jerkov 3, Rahimova 25, Erdem 7, Dalbeler (L); M. Yilmaz 0, Dagdelenler 0, Uslupehlivan 4, Tomkom 0. Non entrate: Cakiroglu, Toksoy Guidetti. All: De Brandt.
Vakifbank: Aydemir 0, Kirdar 14, Rasic 7, Sloetjes 9, Zhu Ting 25, Akman Caliskan 12, Orge (L); Ozbay 0, Robinson 5. Non entrate: Gurkaynak, Aykac (L), Durul, Senoglu, Gunes. All: Guidetti.

ANKARA – Senza troppi problemi il Vakifbank di Guidetti batte nettamente il Fenerbahce e domani affronterà l’Eczacibasi nella finale della Coppa di Turchia puntando a prendersi la rivincita della sconfitta subita in reg. season e a riprendersi un titolo che manca dalla stagione 2013-’14.

I SESTETTI  – Novità nel Fenerbahce con De Brandt che schiera Akin palleggiatrice, Jerkov opposta ricevitrice; Natalia e Rahimova schiacciatrici (ma l’azera non riceve); Erdem e Babat al centro e Dalbeler libero. Sestetto consolidato per Guidetti che schiera Aydemir-Sloetjes; Zhu Ting-Kirdar (al suo posto dopo il turno di riposo di ieri); Rasic-Akman; Orge.

PIU’ E MENO – Ben 25 punti col 63% di vinc. (53% di eff.) in att. e 4 muri per Zhu Ting, solito faro del Vakifbank. Piacciono anche Kirdar (14 punti e 50% in att.) ed Akman (75% in att. e 3 muri) mentre sono un po’ sottotono Rasic (8% di eff. in att.) e Sloetjes (36% di vinc. e 18% di eff. in att.), a lungo sostituita da Robinson.
Troppa confusione nella metà campo di De Brandt che ruota mille formazioni per cercare di far quadrare il numero delle straniere. Se poi si aggiungono la prestazione molto negativa di Jerkov (-15% di eff. in att, 10 % di ric. prf.) e quella opaca di Natalia (13% di eff. in att.) ed una ricezione di squadra strutturalmente un po’ traballante la missione diventa quasi impossibile e non può bastare il pur ragguardevole 54% in att. (46% di eff.) di Rahimova.

LA PARTITA 
1° set: Dopo l’illusorio 2-0 firmato Rahimova-Erdem il Fenerbahce incassa un filotto di 5 punti chiuso da un errore in attacco di Rahimova: 2-5. La successiva serie di 12 “cambipalla” si interrompe con l’attacco out di Jerkov: 8-12. Rahimova spinge al servizio procurando un mezzo punto, ma Zhu Ting mura Erdem (9-13) e sul servizio di Rasic il Vakifbank allunga: slash di Akman (9-14), muro su Rahimova (9-15), out di Natalia (9-16). La formazione di Guidetti tocca anche il +9 con un muro di Akman (11-20) ed il +10 (12-22) con Sloetjes e poi chiude senza problemi 15-25 con Zhu Ting.

2° set: Altro piglio per la squadra di De Brandt in avvio e 6 break point messi rapidamente a segno: contrattacco di Natalia (2-1), contrattacco di Rahimova (3-1), ace di Erdem (4-1), contrasto vincente di Akin (5-1), muro di Babat su Zhu Ting (7-2) ed ace di Akin (8-2). Guidetti spende un time-out, ma lo svantaggio cresce quando Erdem mura Zhu Ting: 11-4. Risponde Kirdar murando Jerkov: 11-6. L’errore in attacco di Erdem (12-8) è pareggiato da quello di Rasic (15-9) e Babat firma il +7 a muro su Sloetjes: 17-10. Il Vakifbank (dentro Robinson per Sloetjes sul 18-12) si riavvicina con un muro su Rahimova (18-13) ed un contrattacco di Zhu Ting: 18-14. Sul 20-16 entrano Tomkom ed Uslupehlivan per Jerkov ed Akin mentre sul 21-18 è il turno di Yilmaz per Rahimova e torna Sloetjes per Robinson. Il Vakifbank accorcia ancora con un muro di Kiradr (21-19) ed il contrattacco di Sloetjes che chiude un bello scambio: 22-21. L’olandese firma anche il pari sul 23-23, ma poi prende la murata da Babat che chiude il set: 25-23.

3° set: Primi break point per il Vakifbank: attacco in rete di Natalia (1-2) e contrattacco di Sloetjes (1-3). Sul 3-5 Robinson sostituisce Sloetjes. I contrattacchi di Kirdar (6-9) e Zhu Ting (8-12) fanno allungare il Vakifbank. Jerkov fa ancora gran fatica in attacco e Zhu Ting non perdona: 9-14. La cinese piazza anche un muro su Rahimova ed è 9-15. Tornano Tomkom ed Usluspehlivan per Jerkov ed Akin, ma il Vakifbank allunga ancora con un ace di Zhu Ting (10-17) ed uno scambio prolungato chiuso da Kirdar: 10-18. Il tentativo di reazione del Fenerbahce si limita ad un contrattacco di Erdem (13-19) ed il finale è nel segno del Vakifbank che chiude con Robinson 15-25.

4° set: Torna alla formazione sin qui più rodata in stagione De Brandt: Tomkom palleggiatrice, Uslupehlivan opposta; Jerkov e Natalia schiacciatrici; nessun cambio per centrali e libero. Resta Robinson per Sloetjes nel Vakifbank.
Parte forte il Fenerbahce con i muri di Natalia su Zhu Ting e Rasic (2-0) e 2 errori in attacco di Kirdar: 4-0. Kirdar si rifà con 2 punti (4-2), ma il nastro regala un ace a Babat (7-3). Sbaglia Jerkov (7-5), non Uslupehlivan (8-5) che però va in panchina: dentro Akin e Rahimova per Uslupehlivan e Tomkom. Errore di Robinson e nuovo +4: 9-5. Un’invasione costa il 10-8, Zhu Ting riporta il Vakif a -1: 12-11. La rimonta si completa col muro di Akman sulla spenta Jerkov (14-14) che viene addirittura sostituita da Dagdelenler. Zhu Ting piazza subito il sorpasso (14-15), Akman il contrattacco dell’allungo: 15-17. Il muro di Rasic su Natalia è una sentenza (17-20), ribadita dal contrattacco di Zhu Ting dopo difesa su Natalia (17-21). De Brandt ripropone Tomkom ed Uslupehlivan per Rahimova ed Akin, ma ormai non c’è più nulla da fare. Sul 19-23 torna Sloetjes per Robinson e dopo l’erroraccio di Dagdelenler in attacco (19-24) è proprio l’olandese a chiudere.

Programma Finale (24 dicembre)
ore 14.30 Eczacibasi VitrA Istanbul – Vakifbank Istanbul diretta TRT Spor

Sostieni Volleyball.it