Coppe Europee 2022/23: Russia (e Bielorussia out), ma all’Italia restano 5 slot. “Solo” 3 in Champions

2200

LUSSEMBURGO – Appena spenti i riflettori sulle finali di Champions League di Lubiana, la Cev ha definito l’assegnazione degli slot per le coppe Europee 2022/23 sulla base della ineleggibilità dei club russi e bielorussi causa sanzioni internazionali dovute alla guerra contro l’Ucraina.
La decisione è stata presa dal Cda della CEV sabato scorso con una porta aperta a russi e bielorussi qualora tornino eleggibili per la scadenza delle iscrizioni fissata per il 6 giugno prossimo.

LE SQUADRE ITALIANE – All’Italia, che sperava di avere 4 slot in Champions, restano quindi 3 i posti maschili e femminili nella principale competizione continentale: Conegliano, Novara e Monza nel torneo femminile (Scandicci in Cev Cup, Busto Arsizio in Challenge Cup); Civitanova, Perugia e Trento nel torneo maschile (Modena in Cev Cup; Piacenza in Challenge Cup).

LA MODALITA’ – Per l’assegnazione dei posti lasciati liberi dai club russi e bielorussi si ricorre al ranking mantenendo da regolamento il massimo di 3 slot in Champions.
Le squadre dal 1° al 3° posto del ranking hanno 3 posti in Champions già alla 4 fase, dal 4° al 6° posto 2 squadre in Champions, dal 7° al 9° 1 squadra. A seguire le nazioni con 1 squadra alla fase di qualificazione.
Togliendo la Russia dal ranking della Champions Femminile, sale al 3° la Polonia che avrà così 3 slot, la Romania sale al 6° e ottiene il 2° slot, la Rep.Ceca sale al 9° posto che consente di avere una squadra direttamente alla fase a gironi.

UOMINI – Nel torneo maschile togliendo la Russia dal secondo posto, entra nei primi tre posti con 3 slot la Germania, al sesto la Francia che  guadagna una squadra in più, salendo a 2, e al 9° posto la Serbia ottiene l’iscrizione della propria rappresentante direttamente nella 4° fase a gironi.

Tralasciando che ancora una volta la CEV si dimostra attendista nei confronti della Russia garantendo federazione la possibilità di rientrare in Champions se entro 1° settembre 2022 sarà decaduto lo stato sanzionatorio internazionale portando da 20 a 24 il numero delle squadre al 4° turno a gironi, cambia la formula del torneo.

LA FORMULA – La formula della Champions League prevede che le prime della fase a gironi accedono direttamente ai Quarti di Finale. Le cinque seconde classificate e la miglior terza accedono alla fase a play off (Ottavi di finale).
Le peggiori quattro terze scendono ai Quarti di Cev Cup.
Nei play off di Champions le cinque seconde e la miglior terza classificata (6 squadre) si affrontano in 3 gare di andata e ritorno. Le 3 vincenti accedono ai Quarti con le prime cinque classificate. Quindi semifinali (andata e ritorno)n e Finale in gara unica.

Sostieni Volleyball.it