Coronavirus ed Europa: Le decisioni degli altri anche per le serie inferiori. Germania, Francia, Spagna e Polonia

599

MODENA – Ecco come alcune delle altre federazioni europee hanno gestito la fine della stagione.

GERMANIA  – Campionati considerati “CONCLUSI”. Nelle serie “minori” si è agito come segue: ‐ accedono alla categoria superiore le squadre già promosse matematicamente ‐ squadre in zona promozione possono accedere alla categoria superiore facendone richiesta e a patto che l’organico non sia già completo (14 squadre) ‐ retrocesse le squadre già condannate matematicamente ‐ salve le squadre in zona retrocessione ma non ancora condannate matematicamente. 
Leggi qui

FRANCIA
Terminate tutte le competizioni amatoriali. Titoli nazionali non assegnati. Allargati di fatto gli organici attraverso la conferma numerica di tutte le promozioni a fronte di nessuna retrocessione. Decisione presa a sostegno di tutti i club affiliati e che in questa direzione richiederà una ristrutturazione dei campionati.
Leggi qui

SPAGNA
Campionati di alto livello considerati conclusi (Dar por finalizadas). Posticipate le decisioni in merito a classifiche, promozioni, retrocessioni ed eventuali altre conseguenze (posponiendo la definición de las cuestiones técnicas y colaterales que puedan surgir como consecuencia de esta decisión (ascensos, descensos, clasificación, otros efectos posibles, etc.)
Leggi qui

POLONIA
Campionati considerati conclusi, cristallizzate le posizioni di classifica e prese decisioni obbligate in relazioni ai passaggi di categoria. Promosse alla Serie A le aventi diritto (solo dopo dettagliato controllo da parte di un ente esterno per verificare che queste società soddisfino i parametri necessari alla partecipazione). Nella categoria inferiore confermata la promozione della prima in classifica e nessuna retrocessione, con relativo allargamento degli organici. Nelle categorie regionali confermate le promozioni, secondo accordi con i comitati di zona.
Leggi qui

Sostieni Volleyball.it