Coronavirus: Il virologo Burioni rimanda il calcio a fine maggio/giugno… E la nostra pallavolo?

859
Il virologo Burioni e Tommasi presidente dell'Assocalciatori a
Il virologo Burioni e Tommasi presidente dell'Assocalciatori a "Che Tenpo Che Fa" di Fabio Fazio

MODENA – Nella trasmissione televisiva “Che tempo che fa” ieri sera il virologo Roberto Burioni e Damiano Tommasi, presidente dell’Assocalciatori, intervistati dal conduttore Fabio Fazio hanno commentato il progetto del pianeta calcio di tornare a giocare ad inizio aprile. 

“Tornare a giocare il campionato il 5 aprile non è possibile” il parere del virologo chiamato a fare il punto sull’emergenza coronavirus. L’esperto ha giudicato irrealistica l’idea di tornare in campo tra tre settimane: “L’idea di mettere insieme delle persone a gioire per il calcio è qualcosa in questo momento di impensabile”.

Il presidente dell’Assocalciatori Tommasi ha poi ribadito: “La F1 ha già messo in forse i gran premi di maggio. Da noi si parla di tornare in campo agli inizi di aprile. E’ chiaramente impossibile. L’auspicio è quello di tornare a giocare a fine maggio, inizio giugno. L’Europeo? L’Uefa deve rinviarlo e dare una mano per finire tutti i campionati. Ma ora dobbiamo fare il nostro dovere: stare a casa”.

Se queste sono le valutazioni per la Serie A di calcio, che ne sarà della nostra pallavolo? 

 

Sostieni Volleyball.it