Coronavirus: Serie A di calcio. Il Ministro Spadafora conferma “C’è l’ok , a porte chiuse”. E la pallavolo?

Al termine del consiglio dei ministri arrivano conferme: "Abbiamo dato la disponibilità a svolgere alcune manifestazioni sportive senza pubblico nelle zone interessate dall'emergenza coronavirus"

Ministro Vincenzo Spadafora
Il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora

MODENA – Si legge sulle agenzie di stampa che nelle aree interessate dall’emergenza Coronavirus le partite dei campionati di calcio si disputeranno a porte chiuse.

Lo ha detto al TG2 il ministro per le politiche giovanili e lo sport Vincenzo Spadafora al termine del consiglio dei ministri: “Sono già in vigore provvedimenti che vietano gli eventi fino a domenica prossima, inizialmente per la Lombardia, il Veneto e il Piemonte, ora con questo dpcm abbiamo allargato anche a Friuli-Venezia Giulia, Emilia-Romagna e Liguria. In queste regioni, resta il divieto di manifestazioni sportive, per alcuni eventi abbiamo dato la disponibilità a svolgerli a porte chiuse”.

Intanto Europa League, anche Inter-Ludogorets a porte chiuse: “La Uefa ha comunicato ufficialmente che la partita con l’Inter di Europa League si giocherà giovedì alle 21 a San Siro a porte chiuse”: lo annuncia il Ludogorets con una nota sul proprio sito.

A questo proposito… A Milano giovedì si può giocare una partita di Europa League ma non la Challenge Cup di Allianz Milano al Pavesi? La Superlega e l’A1 femminile ripartono domenica a porte chiuse? 

 

Sostieni Volleyball.it