Del Monte Coppa Italia: 23 telecamere per il Video Check. C’è anche il controllo sulla difesa a terra

BOLOGNA – La Del Monte Coppa Italia SuperLega Final Four e la Finale Serie A2/A3 saranno controllate dai 23 occhi delle telecamere del Video Check System, in una configurazione sperimentale con nuove camere più veloci. Anche le Finale A2/A3 avrà tre arbitri per come in SuperLega, con il terzo arbitro collegato via radio alla coppia di giudici in campo incaricato di valutare i replay del Video Check seduto in area tecnica, anche se il primo arbitro resta comunque il responsabile della decisione finale.

Come già accaduto in Supercoppa e come succederà ai Play Off di SuperLega, alle otto tipologie di chiamate sì è aggiunta la nona, la difesa a terra:

PALLA DENTRO O FUORI per controllare l’impatto del pallone vicino alle righe perimetrali del campo.

FALLO DI SERVIZIO: per controllare l’eventuale “pestata” di un giocatore in battuta;

FALLO DI INVASIONE A RETE: per controllare il contatto di un giocatore con la rete;

FALLO DI INVASIONE LINEA CENTRALE: per controllare la penetrazione sul campo avversario;

TOCCO DEL MURO: per controllare il tocco del pallone con il muro dei giocatori a rete;

ANTENNA: verifica del tocco dell’antenna da parte della palla;

QUATTRO TOCCHI: analizzato dalle stesse camere dell’invasione;

TRE METRI: in caso di invasione dell’area di attacco da parte del giocatore di seconda linea.

DIFESA A TERRA (“PANCAKE”): per verificare se la palla tocca terra.

Ogni squadra avrà a disposizione 2 “chiamate” per set: se il controllo delle immagini porta ad un cambiamento della decisione arbitrale in favore della squadra che lo richiede, il numero delle chiamate a disposizione in quel momento per la squadra richiedente rimarrà inalterato per quel set; qualora invece, dopo il controllo delle immagini, venga confermata l’iniziale decisione arbitrale, il numero di chiamate a disposizione in quel momento per la squadra richiedente verrà ridotto di uno. L’arbitro può chiamare a sua volta il Video Check, senza limitazioni.

Sostieni Volleyball.it