Del Monte Coppa Italia: Civitanova lascia un set ai brianzoli, ma vola in F4

Bruno, palleggiatore de Brasile campione mondiale e olimpico e della Lube campione di tutto
Bruno, palleggiatore de Brasile campione mondiale e olimpico e della Lube campione di tutto

DEL MONTE COPPA ITALIA – QUARTI DI FINALE
Cucine Lube Civitanova – Vero Volley Monza 3-1 (25-23, 25-14, 18-25, 25-19)
Cucine Lube Civitanova: Mossa De Rezende 4, Juantorena 14, Anzani 5, Rychlicki 8, Leal 16, Simon 10, Marchisio (L), Balaso (L), Massari 1, Kovar 1, Diamantini 1. N.E. D’Hulst, Bieniek. All. De Giorgi.
Vero Volley Monza: Orduna 2, Louati 12, Beretta 5, Kurek 4, Dzavoronok 21, Yosifov 10, Federici (L), Galassi 0, Buchegger 8, Goi (L), Capelli 0, Sedlacek 1. N.E. Calligaro, Ramirez Pita. All. Soli.
ARBITRI: Vagni, Santi.
NOTE – durata set: 29′, 23′, 30′, 29′; tot: 111′. Spettatori: 2.439. Incasso: 23.934 euro. MVP: Mossa de Rezende.

CIVITANOVA – Sono serviti quattro set alla Cucine Lube Civitanova per avere la meglio del Vero Volley Monza (25-23, 25-14, 18-25, 25-19) e staccare per la decima volta di fila il biglietto per la final four della Del Monte Coppa Italia SuperLega, che andrà in scena come ormai di consueto a Casalecchio di Reno, sabato 23 e domenica 24 febbraio.

I campioni del mondo, alla prima vittoria del 2020 all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche (oggi con 2439 spettatori, per 23934 Euro di incasso), in semifinale dovranno vedersela con la vincente della sfida di domani sera tra Milano e Trento.

SESTETTI – Squadre in campo con i sestetti tipo, con Monza che recupera dunque a pieno regime Kurek.

Opposti contro

LA GARA – La serata del polacco non è però delle migliori, almeno nel primo set in cui la sua squadra prima recupera 4 punti di svantaggio acciuffando i padroni casa sul 18 pari, poi li lascia scappare nuovamente, e in maniera decisiva, grazie ad un contrattacco di Anzani seguito da un muro di Leal proprio su Kurek (23-20), che fa registrare un deficitario 18% di efficacia sulle schiacciate. Il definitivo 25-23 lo firma Simon.

Senza storia il secondo parziale, spaccato già in avvio da un ottimo turno in battuta di Juantorena, sul quale arrivano due muri di fila di Anzani, quindi altrettanti contrattacchi vincenti di Rychlicki. Lube avanti 8-2, poi 15-8 con un gran numero di Juantorena che mette a terra in maniera a dir poco spettacolare l’ennesimo, prodigioso recupero difensivo di Bruno. Finisce 25-14, con il top scorer Rychlicki (6 punti, 75%) che si riscatta alla grande dopo un parziale d’apertura per lui molto difficile.

Monza però non molla e si aggiudica il terzo set (18-25) con Buchegger al posto di Kurek, prendendo la rincorsa con un gran turno in battuta di Louati (da 9-11 a 9-16 con 2 ace) per poi chiudere trascinata da Dzavoronok (6 punti, 86% in attacco).

Nel quarto, la Cucine Lube guidata magistralmente Bruno (votato Mvp) gonfia i muscoli nel finale, scappando dal 20-19 al 23-19 con i contrattacchi di Rychlicki e Leal. Chiude Simon sul 25-19.

HANNO DETTO

Robertlandy Simon (Cucine Lube Civitanova): “Monza è una squadra che difende molto, lo ha fatto anche stasera mettendoci in difficoltà in diverse occasioni. Sono contento di questa vittoria, e anche di come abbiamo tenuto il campo quando loro ci sono stati sempre col fiato sul collo. Mi riferisco al primo e al quarto set. La final four di Bologna è un obiettivo centrato, adesso testa ai due impegni di Champions League” .
Fabio Soli (allenatore Vero Volley Monza): “Peccato, ci siamo svegliati troppo tardi, anche se va detto che la Lube ci ha messo una grande pressione nei primi due set. Sono contento dei miei ragazzi perché in questi giorni di trasferte ci siamo parlati molto, concordando sulla strada giusta da percorrere: quella della condivisione, del coraggio, della determinazione. Stasera abbiamo imboccato questo sentiero. Ci condanna però l’attacco, che non riesce a esprimersi per quelle che sono le nostre potenzialità”.

Sostieni Volleyball.it