Del Monte Coppa Italia: Le altre. Verona 3° ko. Momento difficile. Ravenna fa festa

137
La Consar Ravenna si qualifica ai Quarti di Del Monte Coppa Italia

DEL MONTE COPPA ITALIA – 3. GIORNATA OTTAVI DI FINALE – GIRONE A
NBV Verona – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 0-3 (24-26, 21-25, 24-26)
NBV Verona: Spirito 2, Kaziyski 13, Aguenier 6, Boyer 12, Asparuhov 10, Caneschi 4, Bonami (L), Donati (L). N.E. Jaeschke, Peslac. All. Stoytchev.
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Saitta 2, Rossard 20, Chinenyeze 4, Drame Neto 13, Defalco 13, Cester 4, Sardanelli (L), Chakravorti 0, Rizzo (L), Corrado 0. N.E. Almeida Cardoso, Dirlic, Fioretti, Gargiulo. All. Baldovin.
ARBITRI: Pozzato, Florian.
NOTE – durata set: 29′, 31′, 31′; tot: 91′. Spettatori: 210. MVP: Drame Neto

VERONA – Il Girone A degli Ottavi di Del Monte Coppa Italia si chiude con la vittoria di Vibo a Verona, in un match dai parziali equilibratissimi ma con il bottino pieno finale per gli ospiti. Mattatori di serata Rossard e Drame. Per i padroni di casa non basta la bella prova di Kaziyski e il lavoro efficace a muro. Combattuto il primo set, con Kaziyski da una parte e Rossard dall’altra a dettare i ritmi fino alla volata conclusiva che va a Vibo per due errori in attacco dei gialloblù. La Tonno Callipo prende coraggio, nel secondo parziale sfrutta abilmente un paio di mani out e un ace di Rossard per creare un break sul 7-13. Il terzo parziale, invece, è dominato a lungo da Verona, ma una serie di errori gialloblù aprono la strada alla rimonta degli ospiti, che chiudono con un gran ace di Drame.

HANNO DETTO

La NBV Verona non ha rilasciato dichiarazioni.

Thibault Rossard (Vibo Valentia): “Abbiamo lavorato tanto durante tutto il periodo di preparazione pre-season per arrivare a questo momento. Anche se sapevamo di essere già fuori dalla Coppa Italia stasera abbiamo trovato le giuste motivazioni e abbiamo ottenuto una vittoria utile a infonderci la necessaria carica positiva per iniziare il Campionato. La chiave della vittoria? È stato determinante focalizzarsi molto su di noi e su quello che dovevamo fare senza pensare all’avversario. La pazienza e la concentrazione ci hanno aiutato a superare anche i momenti critici e alla fine siamo stati ripagati con un bel risultato”.

 

DEL MONTE COPPA ITALIA – 3. GIORNATA OTTAVI DI FINALE – GIRONE B
Consar Ravenna – Gas Sales Bluenergy Piacenza 3-0
(25-23, 25-18, 25-18)
Consar Ravenna: Redwitz 3, Loeppky 8, Grozdanov 6, Pinali 10, Recine 11, Mengozzi 7, Giuliani (L), Koppers 1, Kovacic (L), Zonca 0, Batak 0. N.E. Arasomwan, Rossi, Pirazzoli. All. Bonitta.
Gas Sales Bluenergy Piacenza: Hierrezuelo 3, Clevenot 6, Polo 2, Grozer 5, Russell 6, Candellaro 3, Fanuli (L), Scanferla (L), Antonov 4, Botto 3, Tondo 1, Shaw 4, Izzo 0. N.E. All. Gardini.
ARBITRI: Saltalippi, Brancati.
NOTE – durata set: 27′, 27′, 24′; tot: 78′. Spettatori: 311. MVP: Recine

RAVENNA – Il primo atto della doppia sfida in 4 giorni tra Ravenna e Piacenza va ai romagnoli che vincono con pieno merito 3-0 e strappano la qualificazione ai Quarti di Del Monte Coppa Italia. Contro una Gas Sales già eliminata e scarica, in attesa di Bernardi che debutti proprio al De Andrè, la Consar conferma la bella prestazione di Cisterna e aggiunge un altro mattoncino alla sua crescita. Coach Bonitta sta assemblando anche quest’anno un complesso che può ritagliarsi un bel posto al sole in campionato. C’è partita in pratica solo nel primo set, con la Consar che allunga a +3 (8-5) con un ace di Redwitz e la Gas Sales che, con pazienza, risale fino alla parità a quota 17 con un attacco di Grozer e un muro di Hierrezuelo in una fase densa di errori in battuta (5 per Ravenna e 6 per Piacenza). Poi altri due scatti dei padroni di casa: il secondo è quello decisivo, con la Consar che prende il +2 (22-20) grazie a Redwitz e Grozdanov. L’errore in attacco di Russell senza tocco del muro, come emerge dal Video Check, dà il punto n. 25 ai romagnoli.
Secondo set senza storia: la Consar piazza il break del 9 a 5 e non trova più resistenza in una Gas Sales frastornata e incapace di cambiare ritmo.
Stesso copione nel terzo set: Ravenna viaggia sul binario dell’entusiasmo e della freschezza, il 5-2 iniziale è già un segnale dell’andamento. Il vantaggio aumenta poi progressivamente con Pinali e Recine, che va a prendersi il suo titolo di MVP, con un 71% complessivo in attacco, fino al +7 finale. Piacenza chiude a zero il suo cammino in Coppa e da domani si affida a coach Bernardi.

HANNO DETTO

Marco Bonitta (allenatore Consar Ravenna): “Fermiamoci a queste tre partite di Coppa Italia perché il Campionato sarà veramente un’altra cosa, però oggi festeggiamo questa qualificazione. Siamo molto contenti perché insperata, ce la troviamo e ce la portiamo a casa. Queste sono partite che valgono oro: al di là del risultato della qualificazione, valgono in termini di entusiasmo, di autostima, di sorriso durante gli allenamenti. Ci godiamo un bel momento”.

Davide Candellaro
(Gas Sales Bluenergy Piacenza): “Difficile dire cosa non va. Stasera abbiamo fatto qualcosa di buono nel primo set; quando incappi in un periodo così devi riuscire a tirarti fuori da solo. Adesso in noi c’è tanto sconforto, ma dobbiamo reagire. L’inizio della stagione non è stato affatto buono, ma abbiamo un’intera Superlega da giocare. In questo momento è difficile dire cosa migliorare individualmente, di sicuro dobbiamo rivedere il modo di stare in campo”.

Sostieni Volleyball.it