Del Monte Coppa Italia: Aspettando Lanza Monza fa 3-0 con Vibo. Top scorer e MVP Lagumdzija

856
Lagumdzija in attacco

1a giornata Ottavi di Finale – Girone A.
Vero Volley Monza – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-0 (25-18, 25-19, 25-19)
Vero Volley Monza: Orduna 2, Dzavoronok 12, Holt 13, Lagumdzija 16, Sedlacek 9, Galassi 4, Davyskiba 1, Federici (L), Calligaro 0, Beretta 0. N.E. Falgari, Brunetti. All. Soli.
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Saitta 1, Rossard 13, Chinenyeze 4, Drame Neto 9, Defalco 6, Cester 4, Sardanelli (L), Rizzo (L), Gargiulo 0, Corrado 0, Almeida Cardoso 1. N.E. Dirlic, Chakravorti. All. Baldovin.
ARBITRI: Zanussi, Lot.
NOTE – durata set: 26′, 26′, 28′; tot: 80′. Spettatori: gara a porte chiuse. MVP: Lagumdzija

MONZA – Aspettando Filippo Lanza (accordo tra il giocatore e la Sir sembra oramai raggiunto con il club umbro che farà fronte a tre importanti mensilità del giocatore, permettendo un minor esborso al club brianzolo per accaparrarsi i servizi dello schiacciatore) c’è stato un esordio stagionale positivo per la Vero Volley Monza, che sul campo di casa di Monza batte la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-0 nel primo match del Girone A negli Ottavi della Del Monte Coppa Italia.

I TEMI – Servizio e correlazione muro-difesa (ottimo Federici tra i padroni di casa, alla prima da titolare nella massima serie) sono le armi con cui la prima squadra maschile del Consorzio Vero Volley riesce a mettere i primi tre punti in classifica (su quattro squadre della Pool le prime due, al termine delle tre gare uniche, accedono ai Quarti di Finale). MVP del match è Lagumdzija (16 punti, 3 ace e 3 muri), ma è la macchina monzese a funzionare, tutta, nei minimi dettagli. Orduna smista perfettamente in cabina di regia, Dzavoronok e Sedlacek non fanno attendere le loro fiammate offensive, Holt mura con tempismo ed esperienza (5 personali per l’americano) e i monzesi sprintano bene nelle metà dei tre set giocati. A farne le spese una generosa e ben attrezzata Vibo Valentia, capace di tentare delle reazioni con Rossard e Aboubacar ma ancora in fase di rodaggio complici le poche gare giocate sulle gambe (solo un’amichevole prima di questa sfida).

LA GARA – Avvio di match sostanzialmente equilibrato (14-14). Il primo tempo di Galassi e l’errore di Aboubacar regalano il +2 alla Vero Volley e costringono Baldovin al time out. Alla ripresa del gioco il doppio ace di Lagumdzija consente a Monza di volare sul +4 (18-14). I calabresi tentano di rientrare con Rossard (19-16), ma Soli inserisce Davyskiba e il bielorusso dà una mano in ricezione ai lombardi favorendo la fuga (23-17). Muro di Holt su Aboubacar, lampo di Dzavoronok e primo set alla Vero Volley Monza per 25-18.
Nel secondo set gli ospiti partono meglio (2-5) grazie a qualche sbavatura monzese e ai lampi di Defalco e Aboubacar. Con pazienza il team brianzolo risale (15-11). Vibo fatica (17-11), ma Rossard inanella una buona serie al servizio (anche un ace per il francese), Chinenyeze mura Holt e la Tonno Callipo risale gradualmente (17-15). Dentro Davyskiba per Sedlacek tra le fila monzesi, sempre avanti ma con gli ospiti che inseguono (19-16). Finale tutto dei padroni di casa, che gestiscono il vantaggio e si portano sul 2-0.
Nel terzo set pesante il break di Monza (10-7). De Falco e Chinenyeze credono nella rimonta e si appoggiano a Birigui per tentare l’aggancio. Con le bordate di Lagumdzija, però, la Vero Volley sprinta forte (anche un ace per il turco-bosniaco) (18-14). Sul 23-16 timida reazione ospite grazie all’invasione monzese e il muro di Aboubacar su Davyskiba, poi però Monza schiaccia forte e chiude il set 25-19 incamerando i primi 3 punti.

HANNO DETTO
Santiago Orduna (Vero Volley Monza): “Abbiamo disputato una grande prima gara dimostrando un ottimo gioco, grazie anche al maggior numero di amichevoli disputate. Sono felice per l’atteggiamento volitivo e il carattere, visto che l’inizio non è mai semplice. Adesso dobbiamo andare a Verona e poi affrontare Milano: altre gare difficili che dovremo preparare con la stessa attenzione. Ci sono ulteriori margini di miglioramento”.

Marco Rizzo (libero Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): “Le potenzialità ci sono. Ci siamo soltanto allenati finora e questo era un ulteriore test per affinare le intese. Abbiamo fatto vedere buone cose, ma poi loro sono usciti con solidità e hanno vinto questa sfida. Dobbiamo lavorare tanto e bene, come abbiamo fatto finora, cercando di giocare al massimo queste ultime due sfide e prepararci con intensità per l’inizio del campionato”.

Sostieni Volleyball.it