Del Monte Coppa Italia: Ravenna si conferma. 1-3 a Vibo Valentia

451

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Bunge Ravenna 1-3 (21-25, 25-22, 9-25, 17-25) – tabellino
MVP: Paul Buchegger (Ravenna)

VIBO VALENTIA – La Bunge Ravenna inizia nello stesso identico modo in cui aveva chiuso la scorsa stagione. Espugnato il campo della Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: se ad aprile erano i Play Off di Challenge Cup, ora l’autunno vibonese consegna ai romagnoli una nuova importante vittoria che vale l’accesso ai quarti di finale della Del Monte Coppa Italia.

Battuta la compagine giallorossa in quattro set dopo una prova concreta con la squadra di coach Fabio Soli trascinata dall’opposto austriaco Paul Buchegger, autore di 25 punti (letale in battuta con 5 ace realizzati, MVP del match).

Coach Soli ha puntato su Orduna al palleggio, Buchegger opposto, Georgiev e Vitelli al centro, Poglajen e Marechal di banda, Goi libero. Coach Tubertini ha risposto con Coscione in regia, Patch opposto, Costa e Verhees al centro, Antonov e Lecat in posto 4, Marra libero.

Grande equilibrio nel corso del primo set, spezzato nel finale dai due ace consecutivi di Buchegger che ha dato il via alla mini fuga decisiva di Ravenna.

Nel secondo set la Tonno Callipo mostra un piglio diverso e maggiore cattiveria guidando il parziale con 2-3 lunghezze di vantaggio conservate fino alla chiusura (25-22).

Poi dominio assoluto degli ospiti: nel corso del terzo parziale Poglajen è autore di una serie strepitosa al servizio: l’argentino, senza però trovare battute vincenti, mette a ferro e fuoco la ricezione giallorossa. Tubertini cambia la diagonale palleggiatore-opposto, dentro Izzo e Domagala con quest’ultimo che dimostra una buona verve in attacco e in battuta. Ma il set scivola via con Ravenna che con la correlazione muro-difesa trova una manifesta superiorità in contrattacco (9-25).

Poco da raccontare anche nel quarto set: Massari sostituisce uno spento Lecat in avvio, ma Ravenna non si scompone e, tranne una timida reazione dei padroni di casa, riesce a calibrare bene i colpi e ad affondare palloni importanti.

In doppia cifra, oltre a Buchegger, Poglajen (13 punti con il 60% in attacco), Georgiev (il centrale bulgaro chiude con 12 punti e il 64% in attacco) e Marechal (14 punti con il 59% in attacco). In casa Tonno Callipo si salva solo Pieter Verhees autore di 8 punti in attacco con il 73%, mentre Antonov e Patch realizzano, rispettivamente, 10 e 11 punti.

HANNO DETTO
Lorenzo Tubertini (Allenatore Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): “Analizzare una partita del genere non è confortevole. Siamo partiti con il braccio rigido, però c’è stata una bella reazione nel secondo set. Dal terzo set loro in battuta hanno spaccato la partita, sono stati molto bravi e da lì abbiamo faticato a trovare ritmo nel cambio palla. E’ stato un terzo set brutto, ma faccio fatica a pensare che abbiamo giocato così. Poi nel quarto abbiamo faticato senza riuscire a trovare un ritmo di gioco adeguato”.

Fabio Soli (Allenatore Bunge Ravenna): “E’ stata una partita nervosa e c’era da aspettarselo perché questo è un posto dove non è mai facile portare a casa vittorie e punti. Il successo di oggi ha un valore un po’ diverso rispetto a quella ottenuta ad aprile della scorsa stagione. Oggi abbiamo ottenuto un grande risultato perché era la prima gara ufficiale ed era più importante rispetto ad allora”.