Del Monte Coppa Italia: Trento, “Fab4” in trasferta… Lorenzetti senza Kovacevic?

TRENTO – L’Itas Trentino farà il suo esordio stagionale nei quarti di Del Monte Coppa Italia in trasferta, affrontando questa sera all’Allianz Cloud di Milano l’Allianz Powervolley: gara ad eliminazione diretta. La vincente conquisterà la qualificazione alla Final Four, in calendario nel weekend del 22-23 febbraio 2020 a Bologna.

La formazione gialloblù affronta la prima partita senza ritorno del 2020, utile per centrare uno dei principali obiettivi stagionali (la qualificazione alla semifinale di Coppa Italia). Per una volta dovrà farlo senza poter sfruttare il fattore campo in questa fase del tabellone della competizione, ma le due vittorie da tre punti ottenute durante la precedente settimana spingono a guardare all’appuntamento con ottimismo.

“E’ una partita da dentro e fuori, con tutto quello che ne consegue sotto ogni punto di vista – ha spiegato l’allenatore di Trentino Volley Angelo Lorenzetti presentando l’appuntamento – . Trento è abituata a qualificarsi per la Final Four ma in questo caso sarà più complicato riuscirvi, un po’ perché affrontiamo in trasferta la partita dei quarti di finale e un po’ perché ci troveremo di fronte ad un avversario che sta giocando bene e ha trovato ulteriore fiducia nei propri mezzi anche grazie agli importanti risultati ottenuti nell’ultimo periodo. Lo dimostra anche l’alto numero di vittorie conquistate in SuperLega lontano dal proprio palazzetto. Sappiamo che non sarà né facile né scontato passare il turno, ma partiamo con l’idea di potercela fare anche questa volta”.

L’Itas Trentino si presenterà all’appuntamento al completo: tutti i tredici giocatori della rosa hanno raggiunto Milano nella serata di ieri. Al tecnico marchigiano in forza ai trentini resta il dubbio sulla condizione di Uros Kovacevic dato in forse. 

Fra i trentini, il giocatore che ha disputato il maggior numero di edizioni di Coppa Italia è Luca Vettori, che inizierà l’ottava partecipazione al massimo trofeo nazionale, avendo già messo nel suo palmares 3 successi consecutivi fra il 2014 e 2016. Solo Luis per Sosa Sierra si tratta dell’esordio assoluto.

LA STORIA – Quella che si inaugura a Milano sarà la 18a partecipazione ai quarti di finale di Coppa Italia in venti stagioni di attività per Trentino Volley, che ha mancato la fase finale della competizione solo nella stagione d’esordio in A1 (2000/01, eliminata nei quarti della fase preliminare da Cuneo) e nell’ultima di gestione Lattari (2006/07). In dodici occasioni la Società di via Trener ha superato i quarti di finale, raggiungendo quindi la Final Four; nell’ultima eliminando in casa Verona per 3-0. La vittoria della competizione è arrivata in tre casi: 31 gennaio 2010 a Montecatini Terme grazie al successo per 3-1 su Cuneo in finale, 19 febbraio 2012 per mano del 3-2 in rimonta sulla Lube al PalaLottomatica di Roma e 30 dicembre 2012 col 3-1 sempre sulla Lube al Forum di Assago. Complessivamente le finali giocate sono sette, tenendo conto anche di quelle perse con Cuneo (2010/11), Modena (2014/15 e 2015/16) e Civitanova (2016/17). Nelle altre cinque partecipazioni l’eliminazione è arrivata invece direttamente ai quarti di finale: nel 2002/03 per mano di Macerata, nel 2003/04 per opera di Cuneo, nel 2004/05, nel 2007/08 e nel 2008/09 sempre a firma di Treviso.

I PRECEDENTI  – Per la prima volta nella loro storia, Trentino Volley e Powervolley Milano si affrontano in Coppa Italia; il confronto sin qui era sempre e solo stato caratterizzato da incontri di regular season, undici in totale. Il bilancio è di 10-1 per il Club gialloblù, con l’unica vittoria dei lombardi riferita ad un match giocato a Trento il 15 ottobre 2017 (2-3 nel segno di Abdel-Aziz, mvp con 28 punti). La sfida più recente è invece datata 17 novembre al PalaLido (sesta giornata del campionato in corso): successo per 3-1 della squadra di Lorenzetti (parziali di 18-25, 26-24, 25-18, 25-21) con Russell mvp. I tre match in casa di Milano precedenti a quella sfida si erano giocati al PalaYamamay di Busto Arsizio, sorridendo sempre ai colori gialloblù: 3 marzo 2019 per 3-1, 5 febbraio 2017 per 3-0 e 30 dicembre 2017 per 3-2. Gli altri incontri si erano disputati rispettivamente l’8 febbraio 2015 al Forum di Assago e il 5 dicembre 2015 al PalaBorsani di Castellanza.

GLI ARBITRI – Sarà la coppia composta da Marco Zavater (di Roma, in Serie A dal 2008) e Roberto Boris (di Vigevano – Pavia, in Serie A dal 1997 ed internazionale dal 2010) ad arbitrare l’incontro. Zavater è all’ottava direzione stagionale; una di queste è riferita proprio a Trentino Volley: successo per 3-1 a Reggio Calabria il 6 novembre sulla Tonno Callipo Calabria. Per Boris  si tratta invece della nona partita del 2019/20, la seconda rispetto a Trento – diretta in occasione della sconfitta casalinga in quattro set con Civitanova (22 dicembre).

Sostieni Volleyball.it