Del Monte Supercoppa: Civitanova in finale. Suo il golden set con Trento

1162

DEL MONTE SUPERCOPPA – SEMIFINALE
Cucine Lube Civitanova – Itas Trentino 3-2 (25-18, 22-25, 25-19, 20-25, 15-11) – Golden Set 15-12.
Cucine Lube Civitanova: De Cecco 2, Juantorena 13, Anzani 8, Rychlicki 12, Leal 15, Simon 14, Marchisio (L) n.e., Balaso (L), Yant Herrera 0, Hadrava 0, Falaschi 0, Kovar 0. N.E. Larizza. All. De Giorgi.
Itas Trentino: Giannelli 8, Michieletto 11, Cortesia 7, Abdel-Aziz 20, Kooy 19, Podrascanin 9, Bonatesta (L) n.e., Rossini (L), Sperotto 0, De Angelis, Sosa Sierra 0, Santos De Souza 1, Argenta 0. N.E. Acuti. All. Lorenzetti.
ARBITRI: Cesare, Vagni.
NOTE – durata set: 23′, 31′, 26′, 25′, 19′; tot: 124′.

Tabellino Golden Set
Cucine Lube Civitanova: De Cecco 0, Juantorena 3, Anzani 1, Rychlicki 1, Leal 4, Simon 2, Marchisio (L) n.e., Balaso (L), Yant Herrera n.e, Hadrava n.e., Falaschi n.e., Kovar 0, Larizza n.e.. All. De Giorgi.
Itas Trentino: Giannelli 0, Michieletto 2, Cortesia 0, Abdel-Aziz 2, Kooy 3, Podrascanin 0, Bonatesta (L) n.e., Rossini (L), Sperotto 0, De Angelis n.e., Sosa Sierra, Santos De Souza 0, Argenta n.e., Acuti n.e..

CIVITANOVA – Con il successo al Golden Set la Cucine Lube Civitanova – davanti a 529 spettatori – conquista il pass per la finale di Del Monte Supercoppa di Verona di venerdì prossino.

Nella città scaligera i campioni del mondo, oggi trascinati da un super Robertlandy Simon (Mvp e autore di 16 punti, con 5 ace, 2 muri e il 64% di efficacia sui primi tempi), se la dovranno vedere con la Sir Safety Perugia.

HANNO DETTO

Ferdinando De Giorgi (allenatore Cucine Lube Civitanova): “Siamo contenti di andare a giocarci questa finale a Verona. E personalmente sono contento della reazione che ha avuto la squadra dopo quel quarto set molto brutto. Ci abbiamo messo tecnica e carattere nel punto a punto. Dobbiamo trovare una maggiore continuità, ma abbiamo dato tanto, anche dal punto di vista mentale, e non era per niente facile”.

Simone Giannelli (Itas Trentino): “Per noi è una grossa delusione perché ci credevamo davvero. Non siamo riusciti a giocare al massimo delle nostre possibilità, nonostante abbiamo dato tutto dal primo all’ultimo pallone. Purtroppo non è bastato”.

Angelo Lorenzetti (allenatore Itas Trentino) “E’ stata una partita simile a quella giocata sette giorni fa a Trento, condotta a strappi da entrambe le formazioni che hanno buoni motivi per essere rammaricate. Il nostro rimpianto è sicuramente riferito al terzo set, che avevamo iniziato giocando bene, ma in cui non abbiamo sfruttato due contrattacchi che potevano proiettarci decisamente avanti. La squadra ha dato tutto, sapevamo già domenica scorsa che la Lube aveva il pallino in mano; siamo stati bravi ad annullare questo loro vantaggio ma il golden set non ci ha sorriso. Onore agli avversari per essersi qualificati alla Finale”.

 

Robertlandy Simon (Cucine Lube Civitanova): “Ce l’abbiamo messa tutta e ora andiamo a Verona a dare il massimo. Stasera è stata molto dura, Trento ha dimostrato di essere in grande forma, non ha mollato una palla: il campionato italiano è bellissimo anche per questo. Ma stasera ce l’abbiamo fatta noi. Abbiamo lavorato bene tutta la settimana per farci trovare pronti stasera: ora abbiamo cinque giorni per preparare bene la finale di Supercoppa dove ci aspetta Perugia”.

Osmany Juantorena (Cucine Lube Civitanova): “Una vittoria di cuore, di anima, di voglia di vincere. Il golden set è stato tiratissimo fino alla fine, dobbiamo essere orgogliosi di cosa abbiamo fatto stasera. In Finale c’è ancora Perugia? Ormai sta diventando un classico, sicuramente sarà una battaglia ma ora ci siamo e ci faremo trovare carichi per l’appuntamento”.

Sostieni Volleyball.it