Del Monte Supercoppa: Scopriamole… Perugia – Modena

In campo le due finaliste della Supercoppa 2019. Allora vinse Perugia 3-2 (15-12)

169

Del Monte Supercoppa – Semifinali di andata
Domenica 13 settembre 2020, ore 20.35
Sir Safety Conad Perugia – Leo Shoes Modena
Diretta RAI Sport
Arbitri: Zavater-Simbari
Terzo arbitro: Caretti
Addetto al Video Check: Nampli
Segnapunti: Bordoni

Alla vigilia della sfida n. 29, gli emiliani vantano 15 vittorie contro le 13 degli umbri, che giocano in casa da Campioni uscenti della Supercoppa, vinta due volte negli ultimi tre anni (nel 2019 battendo la Leo Shoes in Finale). Vital Heynen ha subito fatto sentire la sua aurea da vincente e ora prova a ripetersi forte dei progressi tecnico-tattici nei due mesi di preparazione. Micidiale al servizio per sfruttare la fase break, la Sir resta uno dei team più competitivi della Serie A Credem Banca grazie alla conferma di Leon e all’acquisto di Travica che avrà il compito di non far rimpiangere De Cecco. Sul fronte opposto, Modena è a caccia della sua quinta Supercoppa, Andrea Giani della prima da tecnico. La Leo Shoes ha perso le stelle Zaytsev e Anderson, ma ha richiamato Vettori (provato per alcuni set in settimana) e Petric, ingaggiando veterani come Grebennikov ed emergenti come Lavia. L’obiettivo è valorizzare l’intesa e la compattezza del gruppo. Nell’ultimo vis a vis ufficiale, in Semifinale di Coppa Italia, la Sir si è imposta con autorevolezza in 3 set. Ex incrociati a confronto: Petric è reduce da 3 annate alla Sir, Travica vanta trascorsi a Modena.

PRECEDENTI: 28 (13 successi Perugia, 15 successi Modena)
PRECEDENTI IN SUPERCOPPA: 2 – Finale 2019/20 (Perugia – Modena 3-2), Finale 2016/17 (Modena – Perugia 3-2)
Vittorie di Perugia: 1
Vittorie di Modena: 1

EX: Dragan Travica a Modena nel biennio 2003-2004, nel 2008/09 e nel 2016/17, Nemanja Petric a Perugia dal 2011/12 al 2013/14.

QUI PERUGIA – 206 giorni. Tanti ne sono passati dall’ultima partita casalinga della Sir Safety Conad Perugia che sconfisse 3-1 Varsavia nell’ultima giornata della Pool della Champions 2019/20. Era il 19 febbraio. Finalmente l’attesa è finita, domani, allo scoccare del 207esimo giorno, si aprono di nuovo le porte del PalaBarton e si alza il sipario sulla nuova stagione. 
Sarà subito grande spettacolo a Pian di Massiano con il pubblico presente, il PalaBarton è stato aperto per il 25% della capienza ovviamente sempre nel rispetto delle normative che regolano questo particolare periodo.
Rifiniture stamattina e domattina per i bianconeri che metteranno a punto gli ultimi accorgimenti tecnico-tattici ed olieranno gli ultimi meccanismi di squadra. Heynen dovrebbe puntare inizialmente sulla formazione più utilizzata negli ultimi allenamenti congiunti effettuati nella pre-season con Travica in regia in diagonale con il canadese Vernon-Evans, Ricci e Solè coppia di centrali, Leon e Plotnytskyi martelli ricevitori e Colaci libero.

Thijs Ter Horst, schiacciatore di Perugia presenta così la sfida: “Negli ultimi due mesi abbiamo fatto un grande lavoro, migliorando sempre giorno dopo giorno. Domenica inizia finalmente la stagione subito con una partita molto importante. Sarà bello dopo tanti mesi fermi, poi giocare contro Modena dà sempre sensazioni particolari e non vedo l’ora di scendere in campo. Per noi e per il nostro gioco sarà importante mettere in campo una prestazione robusta in battuta e a muro. La nostra è una squadra fisicamente molto forte e se battiamo bene possiamo poi sfruttare al meglio tutta la nostra fase break”.

QUI MODENA –  Andrea Giani, tecnico di Modena, dovrebbe invece presentarsi al PalaBarton con Christenson al palleggio, Vettori opposto, zona tre presidiata da Mazzone e Stankovic, Petric e Karlitzek schiacciatori di posto quattro e Grebennikov a guidare la seconda linea.  Proprio il tecnico presenta così la sfida: “È la prima partita ufficiale per tutte le squadre, nessuna delle due, per questioni tecniche, tattiche e fisiche sarà al cento per cento. Si torna a giocare una gara ufficiale dopo tanti mesi, quindi ci sarà sicuramente quell’attenzione che caratterizza match di questo tipo. Si genereranno emozioni diverse rispetto a quelle di partite che si disputano durante la stagione. Dobbiamo essere bravi a entrare nella gara. Perugia è una squadra forte con giocatori straordinari, ma questo non ci deve mettere dubbi su chi siamo noi e su quello che vogliamo fare. Pronostici non se ne fanno, è una gara andata e ritorno per cui dobbiamo sfruttare bene questa prima partita per poi vedere cosa c’è da aggiustare nella seconda”.

Sostieni Volleyball.it