Elezioni Fipav: Bruno Cattaneo ringrazia e rilancia al prossimo Quadriennio

RIMINI – Dopo settimane di campagna elettorale nella giornata odierna sulla sua newsletter il candidato Presidente Bruno Cattaneo traccia un bilancio di quanto fatto in e per la federazione in tutti questi anni e ringrazia chi ha lavorato al suo fianco, con la speranza di poter proseguire il cammino nel prossimo quadriennio.

L’intervento di Cattaneo. 

Cari amici,

manca ormai pochissimo alla celebrazione delle elezioni nazionali alle quali, come saprete, ho presentato la mia candidatura come Presidente Federale.

Molto è stato fatto in questo quadriennio, ma molto di più resta da fare nel prossimo, in cui spero di poter dare un contributo ancora maggiore allo sviluppo del nostro sport così bello e avvincente.

Ci sarebbero molte cose da ricordare, dalle finali giovanili ai Trofei delle Regioni, manifestazioni così significative del nostro movimento oltre ai numerosissimi successi sportivi dei quali ricorderò solo le fantastiche medaglie d’argento alle Olimpiadi di Rio della nostra nazionale indoor maschile e di quella maschile di Beach Volley che hanno entusiasmato con le loro imprese tantissimi italiani davanti alla televisione.

La nuova sede federale per la cui realizzazione è stato fondamentale, con il Presidente, il ruolo del Consiglio Federale, che con una apposita commissione ha dato un apporto decisivo, sia alla conclusione della trattativa con il venditore, che alla definizione del capitolato di ristrutturazione.

Da ultimo, in questo mio breve saluto desidero ringraziare tutti i dipendenti della Federazione che hanno sempre saputo supportare il lavoro del Consiglio con diligenza e grande partecipazione, non facendo mai mancare il loro sostegno e dando così il loro importante contributo per mantenere alta la reputazione e la considerazione che la nostra Federazione ha saputo guadagnare in questi anni nell’ambito dello sport italiano.

A tutti gli appassionati desidero che giunga il mio affettuoso saluto e il mio senso di vicinanza a tutti coloro che fanno parte del nostro fantastico mondo.

Bruno Cattaneo