Elezioni Fipav: I saluti di Malagò e Giorgetti a Manfredi e al nuovo Consiglio Federale

176

ROMA – Il nuovo Consiglio Federale, eletto in mattinata nella Sala delle Armi del Foro Italico al termine della 45esima Assemblea Nazionale Elettiva Fipav, si è riunito nel pomeriggio presso la sede di via Vitorchiano.
Alla riunione ha preso parte anche l’ex presidente Pietro Bruno Cattaneo che ha voluto salutare il nuovo Consiglio, dicendosi convinto che saprà operare al meglio e uscire da questo momento complicato, causato dalla pandemia di Covid-19. 
Nel corso del dibattito, il CF ha espresso piena fiducia nell’operato del segretario Alberto Rabiti, confermando il suo incarico.
È stato poi deciso che la prossima riunione del Consiglio si terrà martedì 16 marzo 2021 a Roma nella sede federale. In quell’occasione il presidente Giuseppe Manfredi e la sua squadra riceverà la visita del presidente della Confederazione Europea Aleksandar Boricic.
Una visita molto gradita è stata anche quella del Ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti, da molti anni legato al mondo della pallavolo e in passato Presidente del collegio revisore dei conti della Fipav. Il ministro ha presenziato all’inizio dei lavori del CF e ha portato il suo saluto: “Era giusto venire qui oggi ad augurarvi buon lavoro in un momento che, mi rendo conto, è molto complicato per tutti coloro che praticano attività sportiva e, più in generale, per gli addetti ai lavori. È doveroso però rivolgere un pensiero anche ai volontari che mandano avanti le associazioni sportive che rappresentano la base dello sport italiano.  Coniugare il dover tener duro e il non poter fare attività è estremamente complesso soprattutto in una fase in cui anche gli sponsor tendono ad abbandonare. Stiamo vivendo un momento storico nel suo aspetto negativo e durante il quale bisogna inventarsi sempre qualsiasi cosa di nuovo per riuscire ad andare avanti. Quotidianamente mi metto nei panni di tutti coloro che vivono nel mondo sportivo, un universo che non è stato trattato molto bene nell’ultimo anno. Tutti gli ambienti sportivi indoor continuano ad essere chiusi penalizzando così una buona fetta di appassionati, ma temo che nelle prossime settimane la situazione possa ulteriormente peggiorare. Mi auguro che entro la fine di aprile si possa vedere la fine del tunnel.  A voi, che siete dirigenti della pallavolo, il compito in questo periodo di “apnea” di riuscire a coltivare la fiammella della passione ai tanti atleti e dirigenti che vivono nel vostro mondo”.  

Collegato in video conferenza anche il Presidente del Coni Giovanni Malagò che ha voluto salutare Consiglio neo eletto: “Complimenti a tutti per questa formidabile cavalcata elettorale. Avete dimostrato grande capacità organizzativa nei territori e nelle regioni facendo un ottimo lavoro. È mio dovere fare i complimenti a Bruno (Cattaneo, ndr) al quale esprimo la mia gratitudine per il lavoro svolto in questi anni. In questo momento siete l’unica Federazione ad avere due squadre qualificate ai Giochi, alle quali si aggiungono Lupo e Nicolai nel tabellone maschile del beach volley. Ho visto anche che l’affluenza dei votanti è stata notevole, dimostrazione eloquente del grande affetto del popolo della pallavolo nei confronti di Giuseppe (Manfredi, ndr). Proprio su Giuseppe ci sono grandi aspettative, in un momento in cui la pallavolo, così come tanti altri sport, dovranno produrre uno sforzo notevole dopo essere stati fortemente penalizzati dalla pandemia soprattutto dopo l’interpretazione secondo la quale la pallavolo è uno sport di contatto”.

Terminato il dibatto Giuseppe Manfredi ha tenuto una conferenza stampa in cui ha risposto alle domande dei media, intervenendo anche sul tema di stretta attualità riguardante la pallavolista Lara Lugli: “Ci è capitata addosso questa vicenda e vogliamo subito affrontarla. Per questo motivo domani cercherò di mettermi in contatto sia con l’atleta, sia con la società per capire bene come è nata e come si è sviluppata questa problematica. Posso promettere sin da questo momento che la Federazione farà il massimo per risolvere la situazione e far sì che in futuro non capitino nuovi casi simili. La Fipav rappresenta un grande movimento e vogliamo tutelare al meglio sia le società, sia gli atleti: due componenti fondamentali del nostro mondo”.           

 

Sostieni Volleyball.it