Europei 1987: I risultati maschili. Oro all’Urss

15
Francia d'argento all'Europeo 1987
Francia d'argento all'Europeo 1987

1987: Gand (25/9-4/10) – Vincitore Urss

Continua l’ascesa della Francia (dal terzo posto dell’85 al secondo di Gand che vale a Fabiani e compagni la qualificazione olimpica), ma l’Urss di Parshin resta saldamente sul trono e mette il nono sigillo consecutivo su questi Europei. Non ci sono più Zaitsev e Savin, però in compenso esplode Kuznetsov e si confermano su eccellenti livelli il regista mancino Loseyv, il tuttofare Sorokolet e i vari Antonov, Pantchenko e Skurikin.
Avanza ancora l’Ovest: dopo la Francia ci sono Grecia e Svezia che danno vita ad una frizzante finale per il terzo posto vinta allo sprint dal sorprendenti ellenici.
In gran evidenza l’Olanda che schiera un sestetto dall’altezza media di due metri, in crisi l’Italia di Skiba relegata in nona posizione.

Formula: 12 squadre divise in due gironi eliminatori da 6. Le prime due si qualificano per la poule dal 1° al 4° posto (semifinali incrociate e poi finali), terze e quarte per quella dal 5° all’8°, quinte e seste per quella dal 9° al 12°.

Fase eliminatoria: Girone A (Auderghem): Urss-Romania 3-0, Francia-Italia 3-1, Olanda-Jugoslavia 3-0; Italia-Romania 3-1, Francia-Jugoslavia 3-0, Urss-Olanda 3-1; Francia-Romania 3-0, Olanda-Italia 3-0, Urss-Jugoslavia 3-0; Jugoslavia-Romania 3-0, Urss-Italia 3-2, Francia-Olanda 3-0; Jugoslavia-Italia 3-2, Romania-Olanda 3-2, Urss-Francia 3-1. Classifica: Urss (15-4) 10, Francia (13-8) 8, Olanda (9-8) 4, Jugoslavia (6-11) 4, Italia (8-13) 2, Romania (4-14) 2.

Girone B (Genk): Grecia-Cecoslovacchia 3-2, Belgio-Spagna 3-0, Svezia-Bulgaria 3-1; Cecoslovacchia-Spagna 3-0, Belgio-Svezia 3-0 a tavolino (atleta svedese positivo al controllo antidoping), Grecia-Bulgaria 3-1; Svezia-Cecoslovacchia 3-2, Bulgaria-Belgio 3-0, Grecia-Spagna 3-0; Svezia-Spagna 3-0, Grecia-Belgio 3-2, Cecoslovacchia-Bulgaria 3-1; Svezia-Grecia 3-1, Bulgaria-Spagna 3-1, Cecoslovacchia-Belgio 3-2. Classifica: Svezia (12-7) 8, Grecia (13-8) 8, Cecoslovacchia (13-9) 6, Belgio (10-9) 4, Bulgaria (9-10) 4, Spagna (1-15) 0.

Semifinali: 1°-4° (Gand): Urss-Grecia 3-0, Francia-Svezia 3-0.

5°-8°
(Genk): Cecoslovacchia-Jugoslavia 3-2, Olanda-Belgio 3-2.

9°-12° (Genk): Italia-Spagna 3-1, RomaniaBulgaria 3-0.

Finali: 1°-2°: Urss-Francia 3-1 (15-7, 15-6, 7-15, 15-9)
3°-4°: Grecia-Svezia 3-2 (14-16, 15-9, 6-15, 15-11, 16-14)
5°-6°: Olanda-Cecoslovacchia 3-0
7°-8°: Belgio-Jugoslavia 3-0
9°-10°: Italia-Romania 3-0
11°-12°: Bulgaria-Spagna 3-0.

Classifica finale: 1° Urss, 2° Francia, 3° Grecia, 4° Svezia, 5° Olanda, 6° Cecoslovacchia, 7° Belgio, 8° Jugoslavia, 9° Italia, 10° Romania, 11° Bulgaria, 12° Spagna.

I vincitori: Antonov, Gordienko, Kuznetsov, Lillepuu, Losev, Moseienko, Pantchenko, Runov, Skurikin, Sorokolet, Tcheremisov, Tcherny. All.: Parschin.

Gli azzurri: Anastasi (Sisley Tv), Bernardi (Panini Mo), Bertoli (Panini Mo), Cantagalli (Panini Mo), De Giorgi (Eurosiba Montichiari), De Luigi (Bistefani To), Galli (Maxicono Pr), Gardini (Camst Bo), Lucchetta A. (Panini Mo), Lucchetta P.P. (Sisley Tv), Vullo (Panini Mo), Zorzi (Maxicono Pr). All.: Skiba.

Sostieni Volleyball.it