Europei: Al via la rassegna continentale. Zaytsev: “Ci scopriremo strada facendo. Non abbiamo la pancia piena””

MONTPELLIER – E’ iniziato il conto alla rovescia in vista dell’esordio della Nazionale Maschile nella 31esima edizione dei Campionati Europei. Gli azzurri domani alle 17.15 (diretta Rai Due e DAZN – Segui live l’Europeo su DAZN. Attiva il tuo mese gratis entro il 6/10/2019 – clicca qui) scenderanno in campo contro il Portogallo nel primo match di questa rassegna continentale che si presenta rinnovata e con una formula a 24 squadre.

Come da tradizione oggi si è tenuta la consueta conferenza stampa con allenatori e capitani delle formazioni partecipanti. Per l’Italia erano presenti Ivan Zaytsev e Gianlorenzo Blengini che si sono così espressi.

Ivan Zaytsev: “Siamo arrivati qui ben felici di aver ottenuto la qualificazione Olimpica qualche settimana fa, ma ora ci buttiamo a capofitto in questa nuova avventura con la voglia di fare bene e al massimo delle nostre possibilità. Gli Europei sono storicamente tra i tornei più difficili da vincere e questa nuova formula di certo non facilita le cose con il numero delle squadre aumentate. Noi, come Italia, ci scopriremo strada facendo e faremo del nostro meglio per salire sul podio. Il torneo è lungo e non sappiamo dove arriveremo, certamente partiremo con la consapevolezza dei nostri mezzi, ma anche sapendo che non saremo gli unici a volere fare bene. Ci sono anche altre squadre con la pressione addosso vedi la Francia paese organizzatore, la Polonia bicampione del mondo, la Serbia che dopo aver mancato la qualificazione olimpica sarà molto arrabbiata, la Russia che ha vinto la VNL. Noi saremo nel gruppone e come sempre ce la giocheremo”.

L’opposto azzurro poi prosegue: “Siamo consapevoli che aver conquistato il pass per Tokyo è una grande cosa, ma fa già parte del passato e non corriamo il rischio di presentarci a questo Europeo con la pancia piena; siamo tutti consapevoli che questa rappresenta un’ottima occasione e non vogliamo farcela sfuggire. Fino ad ora la stagione è andata come ci aspettavamo, compreso l’inserimento di ragazzi più giovani che hanno fatto vedere ottime cose soprattutto in VNL. Tutto ciò ha permesso a noi vecchietti (sorride, ndr) di riposare e tirare un po’ il fiato senza mai perdere di vista i vari obiettivi stagionali che ci siamo prefissati”.

Sostieni Volleyball.it