Europei F.: La Polonia è l’ultima semifinalista. Sofferto 3-2 alla Germania

Quarti di finale
Polonia – Germania 3-2 (22-25, 25-16, 25-19, 17-25, 15-11) – il tabellino

LODZ – Grazie al successo al tie-break contro la Germania la Polonia è l’ultima semifinalista e sabato alle 18.30 italiane (le 19.30 ad Ankara) affronterà la Turchia nella seconda semifinale. Le biancorosse hanno dunque ben sfruttato il tabellone e il fattore campo che però ora sarà dalla parte delle ragazze di Guidetti.

PIU’ E MENO – Pur palesando problemi in ricezione (solo 18% di prf.) la Polonia si conferma squadra molto pericolosa al servizio (11 ace e 11 errori, ben 4 ace nel tie-break, dopo la falsa partenza del primo set con 0 ace e 5 errori), efficace a muro (12 vincenti, 4 per Kakolewska) e dotata di 2 attaccanti di razza, ovvero le solite Stysiak (oggi addirittura top scorer con 22 punti, il 54% di vinc. e il 46% di eff. in att., 2 muri e 5 ace) e Smarzek (21 punti, 44% di vinc. e 31% di eff.). Buona è stata anche la prova della Germania che ha vinto il primo set grazie a 4 muri ed il 4° grazie ad un servizio (4 ace e 3 errori con Hanke in evidenza) che ha mandato in tilt la ricezione polacca. Al centro da menzionare la prova di Schoelzel: 91% in att. e 4 muri per un totale di 14 punti.

LA CRONACA
1° set: La Polonia parte forte (9-5), ma il vantaggio evapora subito (10-10). La Germania trova il primo vantaggio del match sul 12-13 (firmato Poll) e dopo una fase punto a punto allunga quando la Polonia va in difficoltà sulla P1: errore di Smarzek (17-19), muro su Smarzek (17-20) e contrattacco di Lippmann (17-21). La Polonia si riavvicina sino al 20-21 (esce Hanke per un problema ad una coscia), ma un errore di Medrzyk (20-23) e poi una murata ancora su Medrzyk (22-25) compromettono definitivamente il set.

2° set: La Polonia fa il vuoto dal 5-4 al 13-5 sfruttando anche tanti errori della Germania (10 nel set). Le teutoniche recuperano la regista Hanke, ma il parziale è un monologo polacco sino al 25-16 finale.

3° set: Partenza super della Polonia: contrattacco di Smarzek (2-0), ace di Wolosz (3-0), contrattacco di Stysiak (4-0) e doppio ace di Stysiak (7-1). E’ già il break decisivo. La Germania arriva a -4 sull’ace di Hanke (10-6), ma riscivola a -8 dopo i 2 ace di Kakolewska (13-6) ed il muro di Alagierska su Lippmann (14-6). La Germania abbozza una reazione dal 19-11 al 19-16, ma la Polonia riparte e poi chiude 25-19 con Smarzek.

4° set: Koslowski tiene in campo Stigrot e Grunding per Poll e Weitzel (subentrate nel finale di 3° set), ma la partita sembra comunque indirizzata al 3-1: errore di Geerties (3-1), ace di Kakolewska (4-1) e massimo vantaggio quando Geerties prende la murata del 12-8. La Polonia però si spegne imporvvisamente: prima Stysiak prende una murata (12-10), poi le biancorosse sbagliano 2 volte in ricezione favorendo il 13-12 e il 14-14 e poi incassano il sorpasso firmato Stigrot (14-15). Grunding punisce un’altra ricezione lunga (15-17) ed il colpo di grazia arriva sul turno di battuta di Hanke: prima l’errore in attacco di Kakolewska (16-19), poi 3 ace consecutivi della palleggiatrice tedesca (16-22). Si va dunque al tie-break: il 17-25 è di Grunding.

5° set: Il primo break point è un muro di Medrzyk su Lippmann (3-2), poi Stysiak si esalta dai 9 metri con 2 ace (5-2) ed un mezzo punto chiuso da Smarzek (6-2). Distacco invariato sino al cambio campo (8-4), poi la Germania ci prova col muro di Grunding su Smarzek (8-6). Medrzyk però trova il 9-6 da posto 4 e poi manda in tilt la ricezione tedesca: 2 ace (11-6) e un mezzo punto chiuso da Smarzek (12-6). Sul 14-8 la Polonia si fa annullare 3 match point (14-11) poi a chiudere la contesa ci pensa l’invasione di Geerties (15-11).

Sostieni Volleyball.it