POOL A 1° GIORNATA
PORTOGALLO – ITALIA 0-3 (21-25 10-25 22-25)
PORTOGALLO: Teixeira Nuno 4, Cveticanin 6, Ferreira A. 8, Ferreira Marco 5, Martins L. 14, Tavares 1, Alvar (L). Violas, Cunha Bruno 3, Fidalgo (L), Simoes, Martins P. 1. Ne: Menezes, Cunha M. all: Hugo Silva
ITALIA: Giannelli 5, Zaytsev 18, Antonov 5, Juantorena 8, Piano 8, Anzani 6, Colaci (L). Nelli, Lanza, Sbertoli, Lavia 1. Ne: Russo, Candellaro, Balaso (L). all. Blengini
Arbitri: Cambre (BEL), Grieder (SUI)
Spettatori: 965
Durata set: 28’, 22’, 30’
Italia: a 3 bs 5 mv 7 et 11
Portogallo: a 3 bs 5 mv 7 et 24

MONTPELLIER – Comincia con una vittoria per 3-0 sul Portogallo il cammino dell’Italia nella 31esima edizione dei Campionati Europei. I ragazzi di Blengini nella loro gara d’esordio non hanno avuto particolari problemi a superare i lusitani che a dire il vero si sono dimostrati tecnicamente inferiori agli azzurri. Giannelli e compagni hanno disputato una buona gara cominciando ad oliare gli ingranaggi in quella che sarà una manifestazione lunga e faticosa. Durante il match qualche passaggio a vuoto c’è stato (soprattutto nel terzo set quando il Portogallo aveva impattato la situazione sul 20-20 dopo essere in svantaggio), ma in una gara dai ritmi non proprio serrati la cosa è sembrata normale.

Domani si replica con il match contro la Grecia (diretta Rai 3 e DAZN) alle ore 20.45

SESTETTI – Tornando al match odierno, Blengini ha schierato la diagonale Giannelli-Zaytsev, Antonov e Juantorena martelli, Piano e Anzani i centrali, Colaci libero. Dall’altra parte della rete il Portogallo è sceso in campo con Tavares palleggiatore, Marco Ferreira opposto, Alexandre Ferreira e Martins schiacciatori, Nuno Texeira e Cveticanin centrali e Alvar libero.

Osmany Juantorena, 8 punti vs Portogallo

CRONACA – Nel primo set l’Italia parte bene e mostra da subito una buona concentrazione. L’atteggiamento propositivo legato a una discreta pallavolo permette ai ragazzi di Blengini di prendere da subito il controllo della situazione accumulando un buon margine di vantaggio. Tuttavia nel finale i portoghesi hanno opposto una leggera resistenza che ha costretto Zaytsev e compagni a chiudere il parziale in proprio favore solo alla sesta palla set sul 25-21.

Seconda frazione iniziata ancora bene per gli azzurri che hanno da subito creato una netta distanza tra loro e gli avversari portandosi sul 10-4 e 13-5. Nel corso del parziale, che è scorso via senza particolari problemi, Blengini ha effettuato qualche cambio concedendo campo e minuti agli atleti che non erano partiti titolari ricevendo buone risposte (primo punto in un campionato europeo per Lavia) e riuscendo a chiudere il set sul 25-10.

Terzo set con il Portogallo che parte bene, ma con gli azzurri in grado di recuperare l’iniziale svantaggio impattando la situazione sul 7-7 per poi progressivamente lasciare indietro gli avversari bravi in ogni caso a non mollare definitivamente complicando, per quanto possibile, le cose all’Italia (17-16, 18-17, 19-19, 20-20). Proprio nel finale, con le squadre in parità sul 20-20, Zaytsev (autore dell’ace del 23-20 e di una prova chiusa col 71% in att.) e compagni si sono scrollati di dosso gli avversari chiudendo set e match sul 25-22.