Europei F.: La Russia vince la Pool C. 3-2 alla Bulgaria da -5 nel 4° set

664
La Russia vince rimonta ed è prima nella Pool C

BAKU – Lo scontro diretto per il primo posto della Pool C va alla Russia che dunque si qualifica direttamente ai quarti di finale (dalla stessa parte di tabellone della Serbia ed opposta a quella dell’Italia), mentre la Bulgaria affronterà negli ottavi la terza della Pool A (ovvero Germania).

Pool C
Russia – Bulgaria 3-2 (21-25, 25-20, 23-25, 25-21, 15-13) – il tabellino
La Russia conferma il sestetto che ha chiuso il match contro la Turchia (ma Kosheleva non riceve) e dunque schiera Filishtinskaya-Goncharova; Kosheleva-Voronkova; Zariazhko-Fetisova; Tretyakova (ric)-Kryuchkova (dif). Bulgaria senza novità e dunque in campo con Kitipova-E. Nikolova Dimitrova (diagonale sostituita da Nenova e G. Dimitrova nel corso del 3° set); Vasileva-Rabadzhieva; Ruseva-S. Filipova Simeonova (N. Dimitrova la sostituisce nel corso 2° set); Filipova (ric)-Todorova (dif).
Dopo 2 set decisi nelle fasi iniziali (la Russia nel primo va sotto addirittura 20-10 prima di annullare 5 set point nel finale, mentre nel secondo le parti si ribaltano con la Russia avanti 16-8 al 2° time-out tecnico) il terzo è combattuto sino all’ultimo ed il finale premia la Bulgaria grazie al contrattacco di Vasileva (23-24) e all’errore di Voronkova (23-25). Nel 4° set la Russia parte male e va subito sotto 0-4 che diventa 3-8 al time-out tecnico nonostante il tentativo di invertire la tendenza con l’ingresso di Kosianenko. La Bulgaria tiene il +5 sino al 8-13, poi si fa rimontare (13-14), ma sembra comunque in grado di chiudere i giochi quando rifila a Kosheleva il muro del 17-19. Invece arriva un controbreak di 5-0 con la stessa Kosheleva in evidenza (22-19) e 2 errori di G. Dimitrova chiudono il set (25-21).
Nel 5° set la Russia lascia in campo sia Kosianenko che Ilchenko Parubets al posto di Voronkova come nel finale di quarto set, ma il primo allungo è della bulgaria con un errore russo (4-6) ed un contrattacco di G. Dimitrova (4-7). La Bulgaria gestisce male la palla del +4 e poi sbaglia due volte in ricezione sul servizio di Ilchenko-Parubets: 7-7. Ancora errori da una parte e dell’altra (7-9 e 9-9). La Russia sorpassa con Goncharova (11-10) ed allunga con un muro su Vasileva che non riesce ad aggiustare una palla complicata (13-11). La rientrante Nikolova-Dimitrova rimette tutto in parità, ma sul 14-13 la Vasileva riceve male e Goncharova non perdona su free ball: 15-13.
Nel tabellino spiccano in positivo i 18 punti con 8 muri di Zariazhko da una parte (buona prova anche per Kosheleva con 23 punti, il 46% di vinc. ed il 31% di eff. in att., e 5 muri) ed i 25 di Vasileva (41% di vinc. e 29% di eff.) che tiene anche in ricezione con il 63% di perfette su 59 colpi. Prove decisamente sottotono invece per Goncharova (13% di eff. in att., ma ha il merito di riprendersi nel tie-break), Voronkova (finita in panchina col 7% di eff. in att.), Rabadzhieva (appena 3% di eff.) e Nikolova-Dimitrova (addirittura -17% di eff. in att. prima di essere sostituita da Gergana Dimitrova).

Classifica Pool C: Russia 3v-0p 7p, Bulgaria 2v-1p 5p, Ucraina 0v-2p 2p, Turchia 0v-2p 1p.

Sostieni Volleyball.it