Europei M.: Ancora una semifinale per la Slovenia di Giuliani. Rep. Ceca ko 3-0

1212

Quarto di finale
Rep Ceca – Slovenia 0-3 (21-25, 19-25, 25-27) – il tabellino

OSTRAVA – Per la terza volta nelle ultime quattro edizioni la Slovenia raggiunge le semifinali dei campionati europei. Nell’ultimo quarto di finale la formazione di Giuliani ha sconfitto 3-0 i padroni di casa della Rep. Ceca vendicando l’inattesa sconfitta subita nella partita d’esordio del girone. Stern (19 punti, 68% di vinc. e 56% di eff. in att.) ed Urnaut (13 punti, 67% di vinc. e 56% di eff. in att.) i migliori in campo; nella Rep. Ceca buono l’ingresso dalla panchina di Galabov (13 punti e 61% di vinc. e 56% di eff. in att.).

LA PARTITA 
1° set: Stern si accende subito col contrattacco del 2-4 e la Slovenia arriva anche al +5 dopo il muro di Kozamernik su Hadrava (5-9) ed il contrattacco di Urnaut (5-10). La Rep. Ceca torna sotto con Hadrava (8-11), un muro su Cebulj (9-11) e ancora Hadrava (10-11). Stern in contrattacco (86% in att. nel set) riporta i suoi a +3 per 3 volte (11-14, 18-21 e 20-23) rispondendo agli ace di Hadrava (13-14 e 20-21). Pajenk chiude con un ace: 21-25.

2° set: Rep. Ceca con Galabov al posto di Bartos, ma è la Slovenia a condurre le danze: contrattacco di Cebulj (0-1), contrattacco di Stern (1-3), contrattacco di Cebulj (2-5), muro di Urnaut su Hadrava (3-7), contrattacco di Cebulj (4-9). Novak si gioca la carta del doppio cambio Janouch-Finger, ma il palleggiatore regala il 7-12 con un secondo tocco out. Seconda parte di set con appena 2 break point per la Slovenia e solo uno per la Rep. Ceca e parziale che termina 19-25 con un errore al servizio.

3° set: Rep. Ceca che parte con Janouch e Hadrava sulla diagonale. La squadra di casa parte bene: errore Cebulj (1-0), contrattacco Galabov (5-3), contrattacco di Hadrava (6-3), ace di Galabov (8-4). L’ingresso di Mozic per Cebulj frutta 2 ace consecutivi (10-9) ed arriva anche il sorpasso con Stern (10-10) ed un muro su Vasin (10-11). Stavolta però la Rep. Ceca non si fa staccare: Hadrava vince un grande scambio (13-13), Vasina mura Stern (15-14). Slovenia di nuovo avanti con l’errore di Galabov (17-18) e Mozic che vince un bello scambio prolungato: 17-19. L’ingresso in battuta di Licek frutta alla Rep. Ceca un’invasione di Urnaut (20-20), un ace (21-20) ed un muro su Urnaut (22-20) anche perché Mozic non è lesto in copertura e torna in panchina. Urnaut si mette subito alle spalle il piccolo passaggio a vuoto con i contrattacchi che ribaltano la situazione: 22-22 e 23-24. La Rep. Ceca annulla 2 match point, ma sul terzo il muro di Pajenk su Vasina chiude la contesa: 25-27.

Sostieni Volleyball.it